Boom di monopattini elettrici, ecco i più venduti in Italia

Mobilità alternativa
di Antonio Cardarelli 19 Giugno 2020 - 9:35

Cina e Usa si contendono il primato su un mercato spinto dal bonus mobilità e dalla capienza ridotta dei mezzi pubblici

La graduale riapertura di alcune aziende, unita alla capienza ridotta dei mezzi pubblici, ha costretto molti lavoratori italiani a cercare mezzi di trasporto alternativi. Tra i più gettonati c’è sicuramente il monopattino elettrico, sdoganato in molte città italiane dopo alcuni mesi di sperimentazione.

BONUS FINO A 500 EURO

Se molti hanno optato per lo sharing, come dimostra la mole di monopattini elettrici parcheggiati in ogni angolo della città, altri hanno preferito procedere all’acquisto. Una scelta resa più popolare anche dal bonus mobilità messo a disposizione dal governo (uno dei diversi bonus inseriti nei decreti governativi), che copre fino al 60% della spesa con un tetto massimo di 500 euro per l’acquisto di bici e monopattini.

XIAOMI DAVANTI A TUTTI

Ma quali sono i marchi più gettonati dagli italiani? Secondo Confartigianato, come riportato da AGI, il 39% del mercato italiano è detenuto dall’azienda cinese di elettronica di consumo Xiaomi. A seguire, nella classifica dei monopattini elettrici più venduti in Italia, ci sono Segway, Hudora, Nilox, Nito e Vivobike. Stiamo parlando ancora di dati non ufficiali, e solo nei prossimi mesi sarà possibile quantificare con esattezza numeri e distribuzione del boom dei monopattini elettrici.

DOMINA IL MODELLO MI365

Tuttavia, vista la preferenza di molti servizi di sharing per il marchio cinese, il dominio di Xiaomi sembra essere abbastanza scontato. In particolare il modello Xiaomi Mi365, venduto in Italia a poco meno di 400 euro, è la tipologia di monopattino più in voga in questo momento, valutato con un punteggio di 4,1 su 5 dal sito specializzato Electric Scooter Guide, che raccoglie le recensioni dei proprietari.

LE AZIENDE ITALIANE

Nel panorama dei marchi che si contendono il fiorente mercato degli scooter elettrici, per ora dominato da cinesi e americani, spunta anche qualche azienda italiana. Si tratta di Nilox, Nito e Vivobike anche se, spiega Agostino Bonomo Presidente di Confartigianato Imprese Veneto ad AGI, “la produzione avviene in Cina mentre in Italia si curano solo progettazione e distribuzione”.

Financialounge - Telegram