crisi

Il governo pronto a intervenire in Unicredit?

Il ministro De Micheli: “Non esiste che aziende che fanno utili in Italia annuncino esuberi senza dare alternative. Il governo deve convocare UniCredit, abbiamo gli strumenti per intervenire”. Nel 2023 l’utile della banca salirà a 5 miliardi

di Redazione 5 Dicembre 2019 - 15:22
“Non esiste che aziende che fanno utili in Italia annuncino esuberi senza dare alternative. Il governo deve convocare UniCredit, abbiamo gli strumenti per intervenire”, è il commento del ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, intervenuta a 24Mattino su Radio 24. Dopo la presentazione del piano al 2023, UniCredit prevede circa 8mila esuberi, la maggior parte dei quali sarebbero in Italia. 

“RISOLVIAMO IL PROBLEMA DELLE PERSONE”

“Questi annunci determinano la vera insicurezza nel Paese. Prima di tutto risolviamo il problema delle persone e poi cercheremo di capire quali sono le strategie dell'attuale management di UniCredit”, ha aggiunto il ministro De Micheli. 

A RISCHIO 8.000 DIPENDENTI 

Il piano 2020-2023 di UniCredit prevede il taglio di 8mila dipendenti, con la chiusura di circa 500 sportelli, come si legge in una nota diffusa dalla banca. Nello specifico, i tagli del personale si concentreranno soprattutto in Italia, Germania e Austria, dove il personale verrà ridotto complessivamente del 12% e verrà chiuso il 17% delle filiali. 

Unicredit taglia 8000 dipendenti e 500 filiali

Unicredit taglia 8000 dipendenti e 500 filiali

I TAGLI MAGGIORI IN ITALIA

La maggior parte degli esuberi in Italia: degli 1,4 miliardi di euro di costi di integrazione stimati per la gestione degli esuberi, 1,1 miliardi riguarderanno l’Italia, il 78% del totale, e solo 0,3 miliardi l’Austria e la Germania, secondo quanto previsto dal piano strategico. Il piano strategico della banca prevede di realizzare un utile di 5 miliardi di euro nel 2023, con una crescita aggregata dell’utile per azione di circa il 12%, nel periodo 2018-2023. L’obiettivo è creare 16 miliardi di valore per gli azionisti.
Trending