Conti correnti, nuovo è meno caro

Banca d'Italia
21 Giugno 2013 - 10:00

La Banca d’Italia ha alzato il velo sulle spese dei conti correnti bancari nel 2012. Il costo medio si è attestato a 101 euro, 4,8 euro in meno rispetto al 2011 e 9,2 euro al di sotto del valore calcolato nel 2010.

Ma la vera sorpresa sta nel fatto che i conti correnti bancari aperti nel corso dell’ultimo anno sono costati in media 60,5 euro, cioè il 40% circa in meno rispetto alla media. Media che da 101 euro scende a 86,9 euro al netto delle commissioni pagate sugli scoperti e sui finanziamenti in conto corrente.

Nella relazione dell’Istituto di via Nazionale, emerge anche che le controversie affrontate dall’Arbitro bancario e finanziario sono balzate a 5.653, il 58% in più rispetto al 2011: le controversie più gettonate quelle riguardanti le carte di credito (21% del totale), i bancomat (16%), i conti correnti (14%), i finanziamenti contro cessione del quinto (11%), i mutui (10%).