consulenza finanziaria

SdR14, ottimismo ma con prudenza

26 Marzo 2014 - 23:00

Durante la prima giornata del Salone del Risparmio, abbiamo avuto modo di intervistare Luca Tenani, Country Head per l’Italia di Schroders, che ci ha raccontato i risultati emersi da Schroders Global Investments Trend 2014, un’importante ricerca condotta dalla Società e cha ha coinvolte oltre 15.000 investitori in 23 Paesi.

Da quanto emerge dalla ricerca, si assiste ad un ritrovato ottimismo e gli investitori si dicono più propensi a puntare sui mercati azionari. Questo nasce anche dagli ottimi risultati fatti registrare dalle Borse nel corso del 2013.
Nonostante l’ottimismo verso i prossimi mesi, gli italiani continuano a rimanere scarsamente propensi al rischio, investendo principalmente in conti deposito o strumenti obbligazionari; un atteggiamento che rischia di far perder molte opportunità agli investitori.

Tenani spiega che uno dei maggiori focus dei prossimi mesi, sarà concentrato in particolare sui paesi sviluppati che, se pur presentano elementi in grado di causare qualche piccola perdita di stabilità, rimangono un’attrattiva da cogliere.
Opportunità da cogliere, ma con prudenza e razionalità.
È infatti sconsigliato il “fai da te” negli investimenti, preferendo il supporto di un consulente finanziario preparato che sappia consigliare il singolo investitore, ponendo attenzione sulle sue esigenze ed il suo profilo di rischio, sia in grado di interpretare i mercati e leggere nella maniera corretta i comportamenti degli investitori.
Un tema particolarmente a cuore a Schroders che continua il suo impegno, attraverso l’iniziativa “Investimente”, per quanto riguarda l’interpretazione degli aspetti comportamentali che influiscono sul processo decisionale sugli investimenti.

Trending