Transizione green

Rivoluzione fotovoltaica: perchè abrdn predilige le small e mid cap

Molte hanno un bilancio solido, possiedono un potere di determinazione dei prezzi e dominano i rispettivi campi, offrendo un vantaggio competitivo rispetto a rivali di maggiori dimensioni

di Leo Campagna 7 Maggio 2024 18:30
financialounge -  abrdn fotovoltaico Kirsty Desson transizione energetica
L'energia fotovoltaica è la chiave di volta verso la decarbonizzazione. Abbatte in modo significativo le emissioni, per più del 75% causate dalla generazione di energia mediante combustibili fossili come il carbone, il petrolio e il gas, ed è conveniente: dal 2010 a oggi i prezzi dei pannelli solari sono scesi dell'89%.

SOLUZIONI LEADER IN SEGMENTI DI NICCHIA E IN RAPIDA CRESCITA


“Numerose aziende small e mid cap (SMID) offrono soluzioni all’avanguardia in segmenti di nicchia e in rapida crescita del mercato fotovoltaico. Spesso sono più agili delle aziende di maggiori dimensioni e sono in grado di sfruttare le nuove opportunità. Inoltre, molte SMID costituiscono un anello vitale nelle filiere e nei sistemi del settore fotovoltaico, contribuendo al successo delle strategie aziendali dei grandi colossi” fa sapere Kirsty Desson, Investment Director Smaller Companies Equities, abrdn.

GLI ESEMPI DI SINBON E NEXTRACKER


Un esempio è la taiwanese Sinbon, specializzata nella produzione di componenti elettronici e nella fornitura di soluzioni integrate per vari settori, tra cui quello delle energie rinnovabili. “Le scatole di giunzione, i connettori e i cavi di alta qualità per impianti solari dell’azienda hanno contribuito in modo significativo allo sviluppo del comparto fotovoltaico. Le installazioni fotovoltaiche possono funzionare, grazie a questi componenti, con un’efficienza molto elevata, garantendo la trasmissione sicura ed efficiente dell'elettricità prodotta” riferisce la manager che poi segnala anche la statunitense NEXTracker.

CRUCIALI NEL PLASMARE IL FUTURO DELL’ENERGIA FOTOVOLTAICA


Si tratta di un’azienda che fornisce software e sistemi di monitoraggio che consentono di migliorare l'efficienza e le prestazioni degli impianti fotovoltaici, ottimizzando la cattura della luce solare nel corso della giornata e incrementando così i rendimenti della produzione di energia fino al 25%. Inoltre, la piattaforma di gestione energetica intelligente di NEXTracker, NX Horizon, permette di migliorare l'affidabilità degli impianti fotovoltaici e di ridurre i costi di esercizio. Secondo Desson aziende come queste, impegnate in modo costante nell’innovare e sviluppare soluzioni tecnologicamente avanzate, risulteranno cruciali nel plasmare il futuro dell'energia fotovoltaica.

EROGARE ENERGIA ANCHE DURANTE I BLACKOUT


Tra le aziende impegnate invece a superare le criticità sulla ‘natura intermittente’ dell'energia solare e ad erogare energia anche durante i blackout si segnala Voltronic Power. ”Produce gruppi di continuità (UPS o Uninterruptible Power Supply) in grado di erogare energia elettrica anche durante i blackout, garantendo l’alimentazione di emergenza a server, cloud device e grandi impianti di produzione industriale. Si rivelano essenziali in molte economie emergenti, dove i blackout rappresentano un evento quotidiano. Voltronic Power è specializzata nei componenti che convertono la corrente continua, prodotta dagli impianti fotovoltaici, in corrente alternata, consentendo un allacciamento alla rete elettrica” spiega la manager di abrdn.

L’ASIA SARÀ PROTAGONISTA ASSOLUTA


Guardando al futuro, le previsioni stimano una generazione di 36.000 TWh all'anno entro il 2050 tramite fotovoltaico e l'energia eolica, cioè oltre venti volte la produzione attuale. “L'Asia sarà protagonista assoluta. Si stima che entro la metà del secolo la Grande Cina raggiungerà una quota del 40% della capacità fotovoltaica installata a livello globale, seguita dal subcontinente indiano con il 17%” riferisce Desson.

OTTIME OPPORTUNITÀ PER GLI INVESTITORI ATTENTI ALLE INNOVAZIONI


Sono numerose le SMID che gravitano direttamente o indirettamente in questo ambito. Tramite lo sviluppo di nuove tecnologie o la fornitura di componenti essenziali per il funzionamento degli impianti fotovoltaici molte di esse risultano all’avanguardia. Tuttavia, non tutte le aziende sono uguali. “Riteniamo che le SMID offrano ottime opportunità a lungo termine per gli investitori attenti alle innovazioni ma tendiamo a privilegiare quelle di alta qualità. In particolare quelle con un bilancio solido, un potere di determinazione dei prezzi e leader nei rispettivi campi: caratteristiche che forniscono loro un vantaggio competitivo rispetto a rivali di maggiori dimensioni” conclude l’Investment Director Smaller Companies Equities di abrdn.
Share:
Trending