Investimenti sostenibili

BNY Mellon IM spiega perché gli Impact Bond possono rivoluzionare i mercati emergenti

Secondo BNY Mellon Investment Management non esiste un’altra classe di asset in cui è possibile ottenere lo stesso livello di impatto e rendimento finanziario in un’unica strategia

di Leo Campagna 12 Aprile 2024 07:55
financialounge -  BNY Mellon Investment Management ESG good impact bond mercati mercati emergenti Simon Cooke
Al mondo vivono circa 600 milioni di persone con meno di 2,15 dollari al giorno (fonte: Banca mondiale.org) e 2,2 miliardi di persone senza acqua potabile sicura  (fonte: ONU,  luglio 2023). La buona notizia è che gli investitori globali possono davvero fare la differenza per risolvere la loro situazione. Lo sostiene Simon Cooke, portfolio manager di Insight Investment (gruppo BNY Mellon Investment Management), convinto che gli oltre 370 miliardi di dollari di obbligazioni a impatto in valuta forte dei mercati emergenti in circolazione giocheranno un ruolo crescente nel migliorare la vita di milioni di persone che vivono nelle aree geografiche dei mercati emergenti.

VASTE ESIGENZE INFRASTRUTTURALI


Cooke indica le vaste esigenze infrastrutturali dei mercati emergenti come aree chiave che necessitano urgentemente di nuovi investimenti. “Circa la metà della popolazione dei paesi emergenti non ha accesso ai trasporti pubblici. In un mondo sempre più connesso, 600 milioni di persone che vivono nei mercati emergenti non hanno connettività alle telecomunicazioni 4G. Riscontriamo enormi esigenze di miglioramento delle infrastrutture nei mercati emergenti e parte della crescita economica più rapida proviene ora da questi paesi, il che è una notizia molto interessante per gli investitori” riferisce il manager.

CONIUGARE UN IMPATTO EFFICACE AD UN BUON RITORNO FINANZIARIO


Gli investimenti ad impatto, aggiunge Cooke, non solo possono portare impatti e risultati positivi, ma anche offrire rendimenti finanziari interessanti.  “Ci sono altre classi di asset in cui probabilmente è possibile avere un maggiore “impatto” e ci sono altre classi di asset in cui è possibile ricavare rendimenti finanziari più elevati. Ma non crediamo che esista un’altra classe di asset in cui è possibile ottenere lo stesso livello di impatto e rendimento finanziario in un’unica strategia”, specifica il manager del gruppo BNY Mellon IM.

ENERGIA PULITA E TELECOMUNICAZIONI


Secondo il quale, nei prossimi tre-cinque anni, dovrebbero sorgere opportunità significative nella creazione di energia pulita rinnovabile a prezzi accessibili nei mercati emergenti. Inoltre, dovrebbero essere costruite altre infrastrutture a mano a mano che i mercati emergenti in regioni, come l’Africa sub-sahariana, cercheranno di espandere la propria connettività per le telecomunicazioni.

UN FOCUS PIU’ AMPIO SULLE ATTIVITA’ DEGLI EMITTENTI


Tuttavia, sottolinea Cooke, sebbene gli emittenti debbano dimostrare che stanno effettivamente producendo impatti positivi, quando si investe in emittenti emergenti è necessario considerare anche altri fattori, come il focus più ampio delle loro attività. “Un investimento efficace in obbligazioni a impatto richiede elevati livelli di trasparenza in termini di destinazione del denaro investito e la ricezione di resoconti accurati su ciò che il finanziamento sta realmente ottenendo. Anche una buona ricerca è molto importante quando si mirano e si identificano gli emittenti con un chiaro percorso di rimborso”, aggiunge.

UN’AMPIA GAMMA DI OPPORTUNITA’ CON EMISSIONI INNOVATIVE


Ma c’è di più. Il mercato degli Impact Bond dei mercati emergenti non solo sta crescendo rapidamente, ma l’innovazione che li contraddistingue è notevole e supera quella che viene proposta in Europa. “Di recente c’è stato il lancio del primo green steel bond al mondo che sostiene la creazione di acciaio in modo rispettoso dell’ambiente. Altrove è stata presentata la prima obbligazione sulla parità di genere al mondo e del primo bond mondiale per l’estrazione del litio, oltre a una serie di altre nuove emissioni e prodotti innovativi dei mercati emergenti. La gamma di opportunità è davvero notevole e contiamo di vedere altre innovazioni simili nel mercato a impatto dei mercati emergenti nei prossimi mesi”, conclude Cooke.
Share:
Trending