Politica monetaria

La Bce lascia fermi i tassi di interesse al 4,5%

Il consiglio direttivo della Banca Centrale Europea ha deciso di lasciare invariati i tassi ma ha confermato la volontà di cominciare a tagliare di fronte a dati più certi. L'obiettivo sembra essere il mese di giugno

di Redazione 11 Aprile 2024 14:33
financialounge -  BCE mercati politica monetaria tassi di interesse
Al termine della riunione odierna, il consiglio direttivo Bce ha deciso di lasciare i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale invariati rispettivamente al 4,50%, al 4,75% e al 4,00%.

L'ANDAMENTO DELL'INFLAZIONE


"L'inflazione ha continuato a ridursi, soprattutto per effetto dell'andamento più contenuto degli alimentari e dei beni - si legge nel comunicato di fine vertice. Le misure dell'inflazione di fondo stanno perlopiù diminuendo, la crescita dei salari registra una graduale moderazione e le imprese stanno assorbendo parte dell'incremento del costo del lavoro con i loro profitti. Le condizioni di finanziamento rimangono restrittive e i precedenti rialzi dei tassi di interesse continuano a incidere sulla domanda, contribuendo al calo dell'inflazione. Tuttavia le pressioni interne sui prezzi sono forti e mantengono elevata l'inflazione dei servizi".

LE PROSSIME DECISIONI


Le decisioni del consiglio - prosegue il comunicato - "assicureranno che i tassi di riferimento restino sufficientemente restrittivi finche' necessario. Se la valutazione aggiornata del Consiglio direttivo in merito alle prospettive di inflazione, alla dinamica dell'inflazione di fondo e all'intensita' della trasmissione della politica monetaria accrescesse ulteriormente la sua certezza che l'inflazione stia convergendo stabilmente verso l'obiettivo, sarebbe opportuno ridurre l'attuale livello di restrizione della politica monetaria". In ogni caso, per determinare livello e durata adeguati della restrizione, il Consiglio direttivo continuera' a seguire un approccio guidato dai dati in base al quale le decisioni vengono definite di volta in volta a ogni riunione, "senza vincolarsi a un particolare percorso di riduzione".
Share:
Trending