Le parole

Trump: Facebook nemico del popolo

Intervistato sul tema TikTok-Cina, Donald Trump si è espresso in maniera netta su Meta e Facebook

di Redazione 11 Marzo 2024 17:07
financialounge -  donald Trump economia facebook Meta TikTok
“Senza TikTok tu renderesti Facebook più grande, e io considero Facebook un nemico del popolo”. Si è espresso così Donald Trump, ex presidente e quasi certo della candidatura repubblicana nelle elezioni di novembre, nel corso di un’intervista a CNBC.

LE PAROLE SU TIKTOK


L’intervista, incentrata su TikTok, il social network di proprietà della cinese ByteDance, si è poi allargata ad altri temi riguardanti i giovani e la tecnologia. Ma a conquistare i titoli dei media Usa sono state le parole dell’ex presidente su Facebook. Su TikTok, che Trump aveva già provato (senza successo) ad “americanizzare”, l’ex presidente ha detto che “c’è molto di buono e c’è molto di cattivo”.

TIMORI PER LA SICUREZZA NAZIONALE


I timori di Donald Trump riguardano la sicurezza nazionale, vista la proprietà cinese del social network. Ma l’ex presidente ha riconosciuto che il social è amatissimo e molto frequentato dai giovanissimi. Tuttavia, le autorità americane stanno cercando nuovamente di estromettere la Cina da ByteDance, chiedendo alla società di vendere la partecipazione di controllo, pena la messa al bando della piattaforma negli Stati Uniti.

LA REPLICA DI BYTEDANCE


“Il governo sta tentando di privare 170 milioni di americani del loro diritto costituzionale alla libera espressione. Ciò danneggerà milioni di imprese, negherà un pubblico agli artisti e distruggerà i mezzi di sussistenza di innumerevoli creatori in tutto il paese”, ha replicato ByteDance in una nota.
Share:
Trending