Contatti

I numeri

L’Istat conferma l’inflazione a +0,8% a gennaio

Su base mensile l’aumento è stato dello 0,3%. A livello europeo i dati mostrano una leggera frenata del carovita, con un calo dello 0,4% nel mese di gennaio rispetto a dicembre

di Redazione 22 Febbraio 2024 11:58
financialounge -  economia inflazione

L’Istat ha confermato la lettura dell’inflazione italiana del mese di gennaio a +0,8% su base annuale. A dicembre l’incremento era stato dello 0,6%. Su base mensile l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività ha registrato una crescita dello 0,3%, anche in questo caso in linea con la prima lettura.

LA DINAMICA DEI PREZZI


Come spiega Istat in una nota, l'accelerazione tendenziale dell'inflazione è dovuta alla dinamica dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (da +3,7% a +4,2%) e dei Beni alimentari non lavorati (da +7% a +7,5%) e all'attenuarsi della flessione dei prezzi dei Beni energetici regolamentati (da -41,6% a -20,6%). Il maggiore contributo al contenimento dell'inflazione si deve al rallentamento dei prezzi dei Servizi relativi all'abitazione (da +4,2% a +2,8%) e dei Beni durevoli (da +1,5% a +0,7%). L'inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, rallenta (da +3,1% a +2,7%) come anche quella al netto dei soli beni energetici (da +3,4% a +3%).

IL DATO EUROPEO


Nella giornata di oggi sono stati pubblicati anche i dati sull’inflazione dell’Eurozona, anche in questo caso in seconda lettura. Eurostat conferma la frenata del carovita nel mese di gennaio: l'indice dei prezzi al consumo è sceso dello 0,4% rispetto al mese precedente ed è salito del 2,8% in confronto a gennaio 2023. Nell'intera Unione europea, l'inflazione a gennaio ha segnato un -0,2% su mese e +3,1% su anno (da 3,4% di dicembre 2023 e 10% a gennaio 2023). I tassi annuali più bassi sono stati registrati in Danimarca, Italia (entrambi allo 0,9%), Lettonia, Lituania e Finlandia (tutti all'1,1%). Quelli più elevati, invece, arrivano da Romania (7,3%), Estonia (5%) e Croazia (4,8%).
Share:
Read more:
Trending