Contatti

L’apertura dei mercati

A Piazza Affari giù Saras (-6%) dopo accordo per cessione a Vitol, vola Tod’s (+17%) per delisting

Avvio in positivo per i principali listini del Vecchio Continente, con gli investitori che attendono indicazioni dalla Bce sul taglio dei tassi. A Milano sprofonda Saras, dopo l’accordo per la cessione a Vitol. Balzo di Tod’s, dopo Opa per delisting

di Fabrizio Arnhold 12 Febbraio 2024 09:24
financialounge -  BCE borse mercati Saras Tod's
financialounge -  BCE borse mercati Saras Tod's

La settimana sui listini della Borse europee inizia in rialzo, con gli investitori che continuano a seguire la stagione delle trimestrali. A Milano il Ftse Mib apre a +0,78%, il Dax di Francoforte a +0,29%, il Cac 40 di Parigi a +0,38%, l’Ibex 35 di Madrid a +0,53% e il Ftse 100 di Londra a -0,27%. La Borsa di Tokyo oggi è rimasta chiusa per festività, i mercati cinesi resteranno chiusi per tutta la settimana, per celebrare il capodanno lunare.

FOCUS SULLA BCE


Il mercato aspetta segnali da parte della Bce per capire quali saranno le prossime mosse di politica monetaria, con il taglio dei tassi che sembra avvicinarsi. A Madrid in mattinata atteso il discorso del governatore della banca centrale spagnola e membro della Bce, Pablo Hernandez de Cos, e del capi economista della Bce, Philip Lane. Prosegue la stagione trimestrali con protagonista l’industria.

A MILANO FOCUS SU SARAS E TOD’S


L’attenzione degli investitori è per Tod’s (che apre a +17% dopo non aver fatto prezzo in apertura), dopo il lancio dell’Opa da parte della famiglia Della Valle e del fondo L. Catterton, controllato da Lvmh, finalizzato al delisting della società italiana. Fari puntati anche su Saras che apre a -6%, dopo che la famiglia Moratti che ha siglato un accordo per la vendita del 35% al gruppo olandese Vitol. Sul versante valutario, il cambio euro/dollaro si attesta a 1,0793.

PETROLIO IN LIEVE CALO


Non si muovono di tanto le quotazioni del greggio, con il Wti scadenza marzo che tratta a 76,56 dollari al barile (-0,36%), mentre il Brent scadenza aprile scambia a 81,88 dollari al barile, in ribasso del -0,38%. Prosegue la discesa del prezzo del gas naturale ad Amsterdam a 26,12 euro al megawattora (-3,65%). Lo spread apre in calo a 154 punti base, con il rendimento del decennale italiano al 3,91%.
Trending