Contatti

Giorno X

Tesla Cybertruck: oggi il delivery day del misterioso pick-up di Tesla

L’annuncio, la storia, l’attesa: iniziano le consegne della nuova vettura di Tesla. Ecco cosa sappiamo

di Stefano Silvestri 30 Novembre 2023 09:43
financialounge -  Elon Musk Next Tesla tesla cybertruck
financialounge -  Elon Musk Next Tesla tesla cybertruck

"Voglio che il futuro sembri futuro. Non stiamo facendo un mezzo tradizionale, noioso. Possiamo sempre farlo più tardi. Voglio costruire qualcosa di figo. Qualcosa cui sia impossibile resistere". È con questa frase che, stando al biografo Walter Isaacson, Elon Musk avrebbe scelto il design del Tesla Cybertruck, probabilmente il veicolo su quattro ruote più rivoluzionario mai commercializzato.

E usiamo questo termine “commercializzato” non a caso. Perché il futuro immaginato dal magnate sudafricano è divenuto realtà: oggi, 30 novembre 2023, comincia infatti la distribuzione dei primi avveniristici pick-up di Tesla, in quello che gli americani chiamano “delivery day”.

ALLE ORIGINI DEL DESIGN FANTASCIENTIFICO


Originariamente il Tesla Cybertruck era diverso. Come si nota da un’immagine pubblicata dallo stesso Isaacson, sulla sinistra si vede il design originario che avrebbe indotto Musk all’esclamazione di cui sopra. Guardando con attenzione l’immagine si notano anche altre fonti d’ispirazione: al centro vediamo immagini dei film Ritorno al Futuro e Robocop, ma anche del videogame Cyberpunk 2077. Sul centro destra appare anche Tron, e ancora più a destra ecco Blade Runner 2049.




Sempre Isaacson racconta un aneddoto relativo a quando Elon Musk decise di costruire il Cybertruck con pannelli in acciaio inox laminati a freddo, che essendo spessi 3 mm non possono essere curvati ma solo piegati lungo linee rette. "Invece di utilizzare macchine per stampaggio che avrebbero modellato la fibra di carbonio in pannelli della carrozzeria con curve e forme sottili, l'acciaio inossidabile avrebbe portato a piani dritti e ad angoli netti. Ciò ha permesso - e in qualche modo forzato – al design di esplorare idee più futuristiche, più spigolose, persino sconcertanti".

UNA PRESENTAZIONE… COMPLICATA


Una volta scelto il design, arrivò il momento della presentazione ufficiale nel 2019, presso il Tesla Design Studio di Hawthorne, in California. Ma non tutto filò liscio. Dopo aver fatto annunciare a una ragazza in grafica computerizzata che il Cybertruck è "il mezzo preferito dalle cybergirl", e che il veicolo rappresenterà "la più grande evoluzione nel design e nella funzionalità", venne posto l'accento sulla robustezza.

Dapprima Franz von Holzhausen (Capo del Design di Tesla), colpì la porta del Cybertruck con un maglio, causando solo piccole ammaccature. Successivamente venne mostrato un video in cui un proiettile 9mm, sparato contro la carrozzeria, si disintegrava come una pallina di paintball. E poi, il patatrac: dopo averli dichiarati indistruttibili, il vetro di un finestrino si frantumò dopo che gli venne lanciata contro una sfera metallica.

A Elon Musk, visibilmente deluso sul palco, non rimase che dichiarare: “Abbiamo lanciato chiavi inglesi; abbiamo lanciato di tutto. Abbiamo addirittura lanciato il lavello di una cucina contro il vetro, e non si è mai rotto. Per qualche strana ragione, si è rotto ora. Non so perché”.

I RITARDI


Questo incidente però non affievolì l’aura attorno al Cybertruck, che nei cinque giorni successivi ricevette 250.000 preordini. E non lo fece neppure il ritardo nella sua commercializzazione, che Elon Musk aveva dichiarato sarebbe avvenuta nel 2021. Peccato però che nel gennaio del 2022 Tesla avesse ancora problemi con freni, impermeabilità e sospensioni dei prototipi. Eppure, l’attesa degli appassionati è stata ugualmente spasmodica. Un esempio, tra i tanti, lo possiamo trovare nelle discussioni seguenti l’annuncio della forma finale del tergicristallo, capace di monopolizzare per due giorni la stampa (di settore, e non solo).

MISTERIOSO MA PAPARAZZATO


Un’altra dimostrazione dell’interesse verso il Cybertruck lo si intuisce pensando a tutte le informazioni relative a un veicolo del quale, al momento, si sa poco in via ufficiale. Si sa ad esempio che offrirebbe una capacità di traino di 5 tonnellate e un carico utile di 1.100 kg. La fonte? Una pubblicità presso lo showroom Tesla di San Diego.

Grazie a immagini ‘rubate’ con dei droni conosciamo la suddetta forma del tergicristallo e sappiamo che il veicolo potrebbe disporre di una funzione di marcia in diagonale. Grazie ai social, invece, abbiamo scoperto che è dotato di sospensioni pneumatiche adattive.

Che il Cybertruck sia antiproiettile lo ha dichiarato lo stesso Elon Musk, che nel podcast di Joe Rogan ha affermato che Tesla avrebbe sparato sul veicolo con una Tommy Gun, un fucile da 45 mm e una pistola da 9 mm. Attenzione: sulla carrozzeria, non sui vetri.

Si dice poi che il Cybertruck offrirà circa 530 km di autonomia. A dichiararlo anche stavolta non è Tesla, bensì un membro del forum Cybertruck Owners Club, che avrebbe ricevuto queste informazioni da un ingegnere Tesla incontrato durante una ricarica in una stazione a Mojave, in California.

PREZZO E POSIZIONAMENTO


Il prezzo del Cybertruck è ancora oggetto di discussione. Nella 2019 Elon Musk dichiarò che la versione base con un motore (Single Motor RWD) sarebbe costata 39.900 dollari, all'incirca 36.000 euro; quella con due motori (Dual Motor AWD) 49.900 dollari, circa 45.000 euro. La variante con tre motori (Tri Motor AWD), infine, fu valutata 69.900 dollari (intorno ai 63.000 euro).

Tuttavia, a causa dell'inflazione c’è chi azzarda che il prezzo della Dual Motor AWD possa salire fino a 60.000 dollari (approssimativamente 55.000 euro), mentre che la Tri Motor AWD potrebbe toccare i 85.000 dollari (circa 78.000 euro). La Single Motor RWD, invece, pare non verrà più prodotta. Si sono poi perse le tracce del Tesla Cyberquad, l'ATV da abbinare al Cybertruck e da caricare nel suo cassone. A oggi non si sa se verrà lanciato insieme al pick-up.

Per quanto riguarda il posizionamento, il Cybertruck andrà a competere direttamente con Hummer EV, Rivian R1T e Ford F-150 Lightning. Ma si tratta di un veicolo con un look così iconico, ancorché divisivo, che ci immaginiamo possa diventare uno status symbol per rapper e trapper. E potrebbe ammiccare anche a oligarchi russi ed emiri sauditi, magari annoiati dai tanti anni di militanza della classe G di Mercedes e alla ricerca di linee ancora più spigolose.

Il Tesla Cybertruck, però, potrebbe interessare anche altre fasce di pubblico, viste le prestazioni da urlo del Tri Motor AWD. Si parla infatti di un’accelerazione da 0-100 Km/h in 2,9 secondi, di una velocità massima di 210 km/h e di un’autonomia fino a 800 km con una singola ricarica. Ciò, nonostante la stazza di 3 tonnellate per la variante a doppio motore, e di 3,13 tonnellate per quella a tre motori. È circa lo stesso peso di un Ford F-250, ma volete mettere la differenza di carisma?
Trending