Contatti

L’operazione

Sosteneo (Generali Investments) entra nel polo dell’idrogeno verde in Puglia

Insieme a Saipem ed Edison la società dell’ecosistema Generali Investments, punta sulla decarbonizzazione del più grande polo energetico e siderurgico in Italia. Il Ceo Tamburrino: “Orgogliosi di poter contribuire alla decarbonizzazione”

di Redazione 30 Novembre 2023 13:06
financialounge -  decarbonizzazione EDISON good idrogeno saipem Sosteneo
financialounge -  decarbonizzazione EDISON good idrogeno saipem Sosteneo

Sosteneo, società dell’ecosistema Generali Investments focalizzata su progetti infrastrutturali per le rinnovabili, entra nel capitale di Puglia Green Hydrogen Valley, la più grande green hydrogen valley in Italia, con l’acquisto di una quota di partecipazione del 40% di Alborah Hydrogen Spa, azienda che aveva avviato il progetto. DRI D’Italia Spa, partecipata al 100% di Invitalia, entra con una quota minoritaria, una volta ottenute le autirizzazioni necessarie. Dopo questo ingresso, la società sarà costituita da Edison (45%), Sosteneo (40%), Saipem (10%) e DRI (5%).

CONTRIBUIRE ALLA DECARBONIZZAZIONE


“Siamo orgogliosi di poter contribuire alla decarbonizzazione di due grandi poli industriali del Paese con un’infrastruttura chiave per la crescita economica a livello locale e nazionale”, commenta Umberto Tamburrino, Managing Partner, CEO and CIO Europe di Sosteneo. “Crediamo fortemente negli investimenti nella transizione energetica con l'obiettivo di coniugare rendimenti a lungo termine per i nostri investitori e allo stesso tempo contribuire alla trasformazione del sistema energetico globale. Questo progetto riflette al meglio i valori del Gruppo Generali a cui apparteniamo e la nostra mission come gestore di investimenti orientato alla creazione di impatto positivo per la comunità e sviluppo sostenibile”. Il progetto rappresenta infatti un tassello significativo nel raggiungimento degli sfidanti obiettivi di decarbonizzazione per specifici settori industriali, presentando allo stesso tempo importanti ricadute sociali.

PASSO IMPORTANTE


“Oggi compiamo un passo decisamente importante per la realizzazione di questo ambizioso progetto”, dichiara Giovanni Brianza CEO di Edison Next, la società del gruppo Edison che accompagna clienti e territori nel processo di decarbonizzazione. “Un passo che ci rende particolarmente orgogliosi. L’appoggio di un partner rilevante come Sosteneo conferma, infatti, la strategicità e la concretezza di questo progetto, mentre l'auspicata presenza di DRI D’Italia nella compagine azionaria rafforza il contributo della Puglia Green Hydrogen Valley alla strategia di decarbonizzazione del Paese e, più in particolare, della Regione Puglia. È il coronamento di un modello virtuoso di collaborazione avviato da tempo – conclude Brianza – tra soggetti privati e pubblica amministrazione, che insieme sanno ‘fare sistema’ avendo come scopo ultimo il benessere del territorio e delle persone che lo abitano e il sostegno alle industrie locali”.

CREDERE NELLA DECARBONIZZAZIONE


Per Fabrizio Botta, Chief Commercial Officer di Saipem, “Puglia Green Hydrogen Valley è un progetto che seguiamo sin dall’avvio delle prime attività di sviluppo perché crediamo fortemente nella logica della decarbonizzazione dei distretti come sbocco primario per la produzione sostenibile di idrogeno verde”. L’ingresso di Sosteneo, che segue quello di Edison, “è un ulteriore prova della serietà e solidità dell’iniziativa che vede una composizione azionaria ancora più forte sotto tutti i punti di vista: industriale, tecnologico e finanziario. Infine, è un importante segnale di coesione del sistema Italia verso una strategia nazionale volta alla decarbonizzazione”, conclude Botta.

250 MILIONI DI METRI CUBI DI IDROGENO


Puglia Green Hydrogen Valley è una delle prime iniziative per la produzione di idrogeno verde su larga scala in Europa e prevede la realizzazione di due impianti a Brindisi e Taranto, per una capacità di elettrolisi complessiva di 160 MW. Si stima che, una volta a regime, gli impianti saranno in grado di produrre circa 250 milioni di metri cubi di idrogeno verde all’anno. In particolare, il progetto di Brindisi, che verrà realizzato su terreni in area SIN (Sito di Interesse Nazionale), si trova in una fase avanzata dell’iter autorizzativo. Il progetto Puglia Green Hydrogen Valley sta inoltre positivamente partecipando al bando di finanziamento europeo IPCEI (Importanti Progetti di Interesse Comune Europeo). L’idrogeno è uno dei vettori energetici di riferimento per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione fissati dalla strategia nazionale ed europea al 2030 e al 2050.
Trending