La giornata dei mercati

Le Borse europee positive nel finale di una settimana in deciso recupero

Giocano a favore i dati sull’inflazione in rallentamento sia nell’Eurozona che negli USA, il bilancio di marzo alla fine risulta piatto nonostante le turbolenze che hanno investito le banche sulle due sponde dell’Atlantico

di Virgilio Chelli Aggiornato al 31/03/2023 16:30

financialounge -  borse la giornata dei mercati mercati

31/03/2023 16:30


Le Borse europee si avviano a chiudere in territorio positivo l’ultima seduta di una settimana nel segno del recupero, dopo le turbolenze che hanno investito il settore bancario, che ha vissuto a marzo il peggior momento dallo stesso mese del 2020, quando esplodeva la crisi pandemica. Il sentiment di mercati e investitori è supportato dall’inflazione in rallentamento sia nell’Eurozona, dopo i prezzi al consumo hanno frenato a marzo al 6,9% ai minimi da oltre un anno, sia in USA, dove l’indice PCE di febbraio, che sta per Personal Consumption Expenditures, particolarmente monitorato dalla Fed, è uscito sotto le attese a livello core, con una crescita limitata a 0,2% rispetto a gennaio, supportando le attese di un approccio più morbido della banca centrale.

Il bilancio del mese di marzo dell’azionario europeo è sostanzialmente piatto, grazie al recupero dopo le violente oscillazioni che hanno colpito il settore bancario che chiude comunque il peggior mese da 3 anni. A Milano l’indice FTSE Mib consolida sopra quota 27.000 punti con i principali titoli bancari che accusano ancora qualche debolezza, mentre segnano rialzi sostenuti i titoli del lusso con Moncler, Cucinelli e Ferragamo. Bene anche A2A, Enel, Prysmian e Telecom Italia.

Sul mercato obbligazionario i rendimenti dei principali titoli di Stato sono generalmente in lieve calo con il Bund tedesco poco sopra il 2,3% e quello del Btp italiano che viaggia poco sotto il 4,2%. Sul valutario l’euro interrompe il recente rialzo e si muove appena sotto quota 1,09 contro dollaro. Sul mercato delle commodity il prezzo del petrolio si muove ancora in rialzo con il WTI sopra i 75 dollari e il Brent intorno ai 79 dollari.

Trending