Mini-stretta

La Fed alza i tassi di interesse di 25 punti base

Avanti con la stretta monetaria, il costo del denaro fra il 4,75% e il 5%. Non si escludono ulteriori rialzi nelle prossime settimane. “Il sistema bancario americano è solido e resiliente”

di Redazione 22 Marzo 2023 19:38

financialounge -  economia FED inflazione politica monetaria tassi
Tutto come previsto. La Federal Reserve alza i tassi di interesse di ulteriori 25 punti base. Il costo del denaro sale così fra il 4,75% e il 5%. La banca centrale Usa conferma la volontà di proseguire nella lotta all’inflazione, nonostante la sofferenza del settore bancario che nei giorni scorsi ha portato al crack della Silicon Valley Bank.

ULTERIORI RIALZI NON ESCLUSI


La stretta monetaria prosegue con ulteriori rialzi che non sono esclusi. Il 2023 dovrebbe chiudersi con tassi di interesse al 5,1% e il costo del denaro dovrebbe attestarsi al 4,3% alla fine del prossimo anno.

CRESCITA AL RIBASSO


La Fed rivede leggermente al ribasso le stime di crescita negli Usa per il 2023 e il 2024, rispettivamente al +0,4% e al +1,2%. Il tasso di disoccupazione è atteso quest’anno al 4,5%. “Il sistema bancario è solido e resiliente ma i recenti eventi peseranno sulla crescita”, afferma la Fed al termine della riunione.

Trending