8 marzo

Donne e investimenti, lo studio di UBS Global Wealth Management

Il report analizza il comportamento delle donne riguardo gli investimenti e in particolare come definiscono il lascito e il trasferimento del patrimonio

di Redazione 8 Marzo 2023 17:14
financialounge -  donne economia ESG Marianna Mamou UBS Wealth Management
“Women and investing. Planning for your legacy”. È il titolo del report pubblicato dal Chief Investment Office di UBS Global Wealth Management in occasione della Giornata internazionale della donna. Lo studio affronta diverse tematiche legate al mondo degli investimenti declinato al femminile: quali sono le loro preoccupazioni, come possono allocare al meglio le loro risorse per raggiungere i loro obiettivi e l'importanza di mettere in atto un piano finanziario per il trasferimento del patrimonio.

ASSUMERE IL CONTROLLO DELLA LEGACY


"Man mano che le donne assumono il controllo di una quota più ampia e crescente del patrimonio, vorranno e dovranno assumere il controllo della loro strategia legacy in termini di investimenti per proteggere e far crescere la loro ricchezza nel corso delle generazioni, oltre a prendere provvedimenti per un trasferimento agevole alle future generazioni - commenta Marianna Mamou, Head of Advice Beyond Investing di UBS GWM - Per le donne, l'eredità spesso significa qualcosa in più rispetto alla semplice trasmissione della ricchezza alla generazione successiva; si tratta anche di avere un impatto positivo sulla vita degli altri. Nelle donne vediamo una tendenza a investire con uno scopo, dove lo scopo rappresenta sia i loro obiettivi che i loro valori e l'impatto sulla società”.

LE DIFFERENZE CON GLI UOMINI


Secondo l’indagine UBS Investor Watch 2022, il 56% delle donne intervistate non è consapevole di quanto può trasmettere alla generazione successiva (contro il 47% degli uomini). Esistono inoltre differenze generazionali nel modo in cui le donne definiscono la loro eredità: in un recente sondaggio di RBC, le donne più giovani, rispetto a quelle più anziane, sono maggiormente convinte di avere l'obbligo di trasferire ricchezza alla generazione successiva (65% contro 55%) e, in aggiunta, vogliono avere un impatto più ampio sulla società (65% contro 52%) e contribuire ad affrontare i problemi sociali in modo specifico attraverso gli investimenti (76% contro 59%).

L’IMPORTANZA DELLA SOSTENIBILITÀ


Le donne preferiscono impiegare il loro capitale per creare un impatto positivo sulla società e sull'ambiente: le ricerche dimostrano che tendono ad avere maggiore fiducia nell'investire il proprio denaro quando i loro valori sono allineati con gli investimenti e quando vedono un beneficio sociale. Il 71% delle donne tiene conto di considerazioni sostenibili quando investe (contro il 58% degli uomini, secondo l’UBS Investor Sentiment survey), mentre uno studio del 2022 di BNY ha calcolato che se le donne investissero nella stessa misura degli uomini, ci sarebbero più di 3,22 trilioni di dollari di capitale aggiuntivo da investire a livello globale, con oltre 1,87 trilioni di dollari che confluirebbero in investimenti più sostenibili e d'impatto.

IMPEGNO FILANTROPICO


Il rapporto UBS Own Your Worth 2022 mostra che 7 donne su 10 hanno aumentato il loro sostegno filantropico negli ultimi due anni, dedicando a questo tempo, denaro o competenze, ma dal rapporto Women and Giving 2021 emerge che solo il 14% delle donne ha parlato con un consulente finanziario di strategie di pianificazione della beneficenza, rispetto al 20% degli uomini. Una soluzione è rappresentata dall’incorporamento di fondi di investimento tematici a lungo termine, ad esempio in società che si occupano di tecnologie per le energie rinnovabili, che potrebbero aiutare le donne a trovare un percorso nel mondo degli investimenti.

RIPRENDERE IL CONTROLLO DEGLI INVESTIMENTI


Le donne sono anche quelle che riescono più facilmente a parlare di questioni finanziarie con i propri cari e ad apprezzare i consigli degli esperti. È il 45% di esse che, nell’UBS Investor Watch 2022, afferma di non parlare apertamente di questioni finanziarie con la propria famiglia, contro il 50% degli uomini, mentre per il 59% la presenza di un professionista può facilitare le discussioni sui piani di successione (contro il 54% degli uomini).

In conclusione, si legge nel report di UBS Global Wealth Management, è necessario che le donne assumano il controllo dei loro portafogli attraverso una strategia Legacy che permetta di proteggere e accrescere la loro ricchezza nel corso delle generazioni e di trasferire il loro patrimonio senza problemi alla generazione successiva. Attraverso i loro investimenti, le donazioni di beneficenza e la formazione finanziaria dei loro eredi, le donne hanno il potenziale per avere un impatto significativo sulla società e sulle generazioni future.
Share:
Trending