Mercato azionario

Crisi Tesla, ecco le alternative dei fund manager nel settore delle auto elettriche

Aziende cinesi e tedesche tra le scelte di società di investimento e fund manager nel ruolo di "nuova Tesla" per il settore delle auto elettriche

di Antonio Cardarelli 17 Gennaio 2023 12:11
financialounge -  auto elettriche mercati Tesla
financialounge -  auto elettriche mercati Tesla

Solo 15 mesi fa Tesla era entrata nell'esclusivo club delle aziende con valore superiore ai mille miliardi di dollari. Nel 2022 l'azienda di Elon Musk ha imboccato una ripida discesa e la sua capitalizzazione è scesa sotto i 400 miliardi di dollari con un calo del 65% del valore delle azioni nell'ultimo anno.

LA CRISI DI TESLA


Una fase di difficoltà, quella di Tesla, evidenziata anche dal taglio del costo di vendita delle auto in Europa e Usa: un tentativo di aumentare i volumi dopo un'annata non brillante. Molti analisti, però, hanno reagito tagliando il price target di Tesla, che ormai non può più vantare il titolo di azienda regina del settore delle auto elettriche. La vicenda Musk-Twitter, ovviamente, non è stata d'aiuto per Tesla, che come tanti altri titoli ha vissuto un 2022 molto complicato.

DEUTSCHE BANK PUNTA SU NIO


Ma i problemi per Elon Musk potrebbero non essere finiti. La concorrenza, nel settore delle auto elettriche, si fa sentire e le aziende cinesi sono pronte a conquistare nuove fette di mercato. Secondo Deutsche Bank il nome caldo per il 2023 nel settore della mobilità elettrica è quello dell'azienda cinese Nio. In una nota del 9 gennaio la banca tedesca cita come punti di forza di Nio il posizionamento premium del marchio e vede volumi in crescita nel 2023.

JEFFERIES SCEGLIE DUE AZIENDE CINESI


Jefferies considera BYD e Li Auto come valide alternative a Tesla, due titoli che tra l'altro hanno anche incassato "l'approvazione" di Warren Buffett. Secondo Jefferies BYD sarà leader del mercato di massa e i suoi prodotti arriveranno anche in Europa mentre "Li Auto è la nostra startup preferita dato il suo vantaggio nel mercato dell'ibrido e l'efficienza operativa".

LA CRESCITA DELLE AZIENDE TEDESCHE


David Neuhauser, gestore di hedge fund, ha una preferenza per Volkswagen e giudica Tesla "un vero e proprio disastro per gli investitori". Steven Glass, fund manager di Pella Funds Management, ritiene invece "molto attraente" il titolo di BMW, azienda "ben gestita" che ha come obiettivo dichiarato quello di insidiare il primato di Tesla nel settore dei veicoli elettrici puntando a vendere due milioni di auto elettriche entro il 2025.
Trending