Gestire il portafoglio

Perché Generali Investments Partners punta sui titoli governativi e investment grade a breve scadenza

Le opportunità in questi segmenti sono propiziate, secondo Mauro Valle (Generali Investments Partners), dall’evoluzione dello scenario economico globale nei prossimi trimestri e dal probabile ribasso dell’inflazione

di Leo Campagna 13 Gennaio 2023 19:00
financialounge -  Generali Investments investimenti Mauro Valle mercati obbligazioni
financialounge -  Generali Investments investimenti Mauro Valle mercati obbligazioni

Il 2022 è stato uno dei peggiori anni degli ultimi decenni per il mercato del reddito fisso. L’aumento brusco e incalzante dei tassi di interesse da parte delle principali banche centrali (in particolare Banca centrale europea e Federal Reserve statunitense) per cercare di domare un’inflazione persistente, ha causato ingenti perdite ai possessori di bond.

UN CONTESTO ANCORA SFIDANTE PER GLI INVESTITORI


Un contesto che resta sfidante per gli investitori anche con il nuovo anno. “Il mercato sconta ulteriori rialzi dei tassi da parte della Bce ma lascia aperte le possibilità sul livello che i rendimenti del segmento a breve della curva potranno raggiungere. Un’incertezza determinata da un paio di interrogativi” tiene a precisare Mauro Valle, Head of Fixed Income di Generali Investments Partners.

INFLAZIONE ED EVOLUZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO GLOBALE


Il primo riguarda la traiettoria dell’inflazione nei prossimi mesi che, è il parere di Valle, dovrebbe muoversi presumibilmente al ribasso. La seconda questione, invece, contempla l’evoluzione dello scenario economico globale nei prossimi trimestri. “La buona notizia è che questa incertezza che caratterizza l’attuale contesto di mercato potrebbe propiziare delle opportunità interessanti nei titoli governativi e nel credito Investment grade con scadenza a breve termine (short duration)” specifica il manager di Generali Investments Partners.

OPPORTUNITÀ TRA I TITOLI GOVERNATIVI A BREVE SCADENZA


Valle indica poi dove vede le opportunità tra i titoli governativi a breve scadenza. “Privilegiamo il debito emesso dai Paesi europei periferici alla luce dello spread rispetto al Bund tedesco. Le obbligazioni italiane sono in fase di consolidamento dopo gli sviluppi politici recenti ma nei prossimi mesi l'attenzione si sposterà dal rischio politico a quello relativo alla crescita” argomenta il manager di Generali Investments Partners.

LE OCCASIONI NELL’AMBITO DELLE OBBLIGAZIONI SOCIETARIE


Nell’ambito invece delle obbligazioni societarie investment grade, è il segmento delle medie scadenze ad offrire, secondo Valle, remunerazioni interessanti in rapporto al rischio. Questi titoli sono meno esposti al rischio di recessione rispetto alle azioni e agli high yield, ed offrono una maggiore resilienza al rischio di default. “All’interno dei titoli societari a duration breve, preferiamo i finanziari e le obbligazioni subordinate ibride che offrono rendimenti a singola cifra alta, di emittenti investment grade resilienti con bilanci robusti e un accesso agevole al finanziamento sui mercati” conclude l’Head of Fixed Income di Generali Investments Partners.
Trending