Il discorso

Messaggio di fine anno della Bce: “Faremo di tutto per frenare l’inflazione”

In un videomessaggio pubblicato sul sito della Banca centrale europea, la presidente Christine Lagarde annuncia nuovi rialzi dei tassi, a ritmo costante, per riportare l’inflazione attorno all’obiettivo del 2%

di Fabrizio Arnhold 23 Dicembre 2022 16:26
financialounge -  BCE Christine Lagarde inflazione
financialounge -  BCE Christine Lagarde inflazione

L’inflazione sarà il tema principale sui mercati anche per 2023. E la Banca centrale europea farà tutto il possibile per frenarla e ci riuscirà. È questo il messaggio di Christine Lagarde rivolto ai cittadini europei in un video pubblicato sul sito della Bce.

“L’ORRIBILE GUERRA DELLA RUSSIA”


“Nel 2022 abbiamo capito quanto fosse prezioso quello che davamo per scontato, ovvero la pace, l’energia a basso costo e la stabilità dei prezzi”, ha detto la Lagarde. “L’orribile guerra della Russia contro l’Ucraina e il suo popolo sta causando sofferenze umane a un livello che speravamo di non vedere mai più sul territorio europeo”.

GUERRA E CARO ENERGIA


La presidente della Bce ha messo in evidenza come “la guerra sta facendo salire i prezzi dell’energia determinando un balzo dell’inflazione in tutta Europa. E l’alta inflazione danneggia tutti, specialmente i poveri”. La promessa della Banca centrale europea è quella di compiere ogni sforzo possibile per frenare la corsa dei prezzi l’anno prossimo.

FRENARE L’INFLAZIONE


“Prometto che faremo tutto il possibile per ridurre l’inflazione”, ha proseguito la presidente della Bce. “Stiamo alzando i tassi di interesse e li alzeremo ulteriormente, a un ritmo costante, fino a quando non saranno a un livello che garantisca un rapido ritorno dell’inflazione al nostro obiettivo a medio termine del 2%. E ci riusciremo”. Soddisfazione, infine, per l’allargamento dell’eurozona che salirà a 20 membri con l’ingresso ufficiale della Croazia a partire dal 1 gennaio 2023.

Trending