Crisi di governo

La premier inglese Liz Truss si dimette, sterlina in netto rialzo

Dopo 44 giorni di incarico, Truss rassegna le dimissioni, spiegando di essere stata eletta con il mandato di creare una maggiore crescita economica, ma di non essere stata in grado di realizzarla. La sterlina recupera dai minimi

di Fabrizio Arnhold 20 Ottobre 2022 15:19
financialounge -  dimissioni governo Gran Bretagna Liz Truss sterlina
financialounge -  dimissioni governo Gran Bretagna Liz Truss sterlina

Liz Truss ha rassegnato le dimissioni da primo ministro inglese dopo appena 44 giorni alla guida dell’esecutivo. Si tratta del periodo più breve a Downing Street per un primo ministro nella storia del Regno Unito. “Ho parlato con il Re per informarlo che mi dimetto da leader del partito conservatore”, ha dichiarato la premier dimissionaria.

“NON POSSO MANTENER FEDE AL MANDATO”


"Riconosco, data la situazione, di non poter mantener fede al mandato in base al quale sono stata eletta dal partito conservatore - ha detto Truss in un breve statement pronunciato di fronte a Downing Street. L’addio arriva dopo 44 giorni di governo, neanche sei settimane, dopo la marcia indietro sulla mini-finanziaria di settembre, che è stata messa da parte dopo la reazione negativa dei mercati.

SENZA UNA MAGGIORANZA


Di fatto Liz Truss non poteva più contare su di una maggioranza politica. Nel suo statement, la premier dimissionaria ha spiegato di aver concordato con Graham Brady, presidente del comitato dei parlamentari del comitato 1922, un calendario in base a cui sarà sostituita entro la fine della prossima settimana. “Sono entrata in carica in un momento di grande instabilità economica e internazionale - ha detto Truss -. Le famiglie e le imprese erano preoccupate su come pagare le bollette. La guerra di Putin in Ucraina minaccia la sicurezza del nostro intero continente". Truss ha concluso spiegando di non essere in grado di creare maggiore crescita economica.

STERLINA IN RIALZO


Netto rialzo per la sterlina che recupera dai minimi dell’ultima settimana, poco mossa invece la Borsa di Londra (con il Ftse 100 poco sotto la parità) dopo le dimissioni della premier Truss. La valuta britannica aveva perso terreno con il caos nel governo e aveva iniziato la risalita prima dell’annuncio ufficiale, che era ormai però atteso e praticamente certo. Il cambio col dollaro si attesta a 1,1278 (+0,5%) mentre l'euro è 0,87 (-0,11%). Il rendimento del decennale britannico scende al 3,78%, in calo dello 0,09%, con prezzi in rialzo.
Trending