Asset allocation

Vontobel: è il momento di proteggere il patrimonio più che di cercare opportunità

Gianluca Ungari, Head of Multi Asset Solutions di Vontobel, vede mercati nel limbo della recessione lieve o profonda, un baratro tra governi e banche centrali. I titoli value e di qualità offrono maggior stabilità

di Virgilio Chelli 19 Ottobre 2022 14:52
financialounge -  Gianluca Ungari recessione reddito fisso Vontobel
financialounge -  Gianluca Ungari recessione reddito fisso Vontobel

Le banche centrali continuano a stringere e le principali economie si contraggono, una recessione sembra inevitabile e le possibilità di una rapida ripresa si riducono. Ma sarà lieve o profonda? La risposta contiene importanti spunti per gli investitori, che dovranno decidere se andare a caccia di opportunità o evitare i rischi. I rischi sistemici sono attualmente bassi, ma le politiche fiscali e monetarie disallineate minano il potenziale di un atterraggio morbido, esacerbando la sensibilità del mercato ai segnali contrastanti da governi e banche centrali.

UNA RECESSIONE LIEVE GIÀ PREZZATA


Gianluca Ungari, Head of Multi Asset Solutions di Vontobel, rileva che una lieve recessione sembra essere già prezzata, e un atterraggio più duro che morbido innescherebbe ulteriori correzioni nelle valutazioni degli asset e non può essere escluso. Le fratture tra governi e banche centrali sono il rischio principale e quanto accaduto di recente nel Regno Unito ne è un esempio lampante. Nell'interconnessione dei mercati, tali incidenti possono potenzialmente ripercuotersi su altri Paesi e creare effetti domino in interi continenti, soprattutto perché i mercati finanziari e l'economia globale sono diventati più fragili sullo sfondo delle crescenti tensioni geopolitiche, la crisi energetica e l'impennata dell'inflazione.

DIVERSI PAESI GIOCANO COL FUOCO


Secondo Ungari anche altri Paesi stanno giocando con il fuoco, gli USA con il massiccio programma di riduzione del debito studentesco, la Germania che vuol prevede di prendere in prestito 200 miliardi per limitare i prezzi dell'energia, il nuovo governo conservatore italiano ha già promesso tagli alle tasse, e anche l'idea di emettere debito dell'Eurozona sembra prendere piede. Misure fiscali n contraddizione con banche centrali concentrate sulla riduzione dell'inflazione.

IMPORTANTI I SEGNALI DALLE TRIMESTRALI


L’esperto di Vontobel ritiene probabile che qualsiasi iniezione di liquidità dei governi venga rapidamente assorbita da ulteriori rialzi dei tassi delle banche centrali, che aggraverebbe una recessione. E il fatto che i mercati abbiano preso così male la mossa fiscale del Regno Unito non è di buon auspicio per i Paesi dove governi e banche centrali si muovono in direzioni opposte. Inoltre, se la stagione degli utili dovesse deludere e se i leader aziendali non riuscissero a infondere fiducia, le stime potrebbero essere riviste al ribasso, probabilmente una notizia sgradita a un mercato già destabilizzato.

PROTEGGERE IL PATRIMONIO PIÙ CHE CERCARE OPPORTUNITÀ


Per questo bisogna proteggere il patrimonio più che cercare opportunità. Ungari osserva che c’è consenso sul fatto che l'inflazione debba scendere per riportare in salute l'economia e i mercati, consentendo alle banche centrali di fare marcia indietro. Ma politiche fiscali contraddittorie saranno punite sia dalle banche centrali che dai mercati, con il rischio di ulteriori turbolenze. Secondo Vontobel i portafogli degli investitori dovrebbero concentrarsi sulla protezione del patrimonio, privilegiando le obbligazioni a più breve durata rispetto a quelle a più lunghe, più correlate ai mercati azionari e molto sensibili ai tassi.

AZIONI QUALITY E VALUE MEGLIO DELLE GROWTH


La parte breve della curva dei tassi ha già prezzato molto dei futuri rialzi, proteggendo potenzialmente da ulteriori turbolenze obbligazionarie. Per quanto riguarda le azioni, secondo Ungari i titoli quality e value offrono maggiore stabilità e copertura dall'inflazione rispetto ai growth nei prossimi mesi. La buona notizia, afferma in conclusione l’esperto di Vontobel, è che una volta che potremo contare su una recessione lieve ci saranno molte opportunità da cogliere nei mercati azionari, corporate e High Yield del reddito fisso, con la ripresa dei prezzi e il restringimento degli spread.
Trending