Progetto innovativo

Le Business Unit italiane del gruppo Allianz GI insieme per il World Cleanup Day 2022

Allianz Partners, Allianz Trade e Allianz Global Investors insieme per la più grande azione civica di pulizia al mondo organizzata in oltre 190 Paesi

di Francesco Rapetti 20 Settembre 2022 17:31
financialounge -  Allianz GI Enzo Corsello Luca Burrafato Marco Gioieni
financialounge -  Allianz GI Enzo Corsello Luca Burrafato Marco Gioieni

Dall’Argentina all’Australia, il progetto World Cleanup Day 2022 in Italia è stata coordinata il 17 settembre dall’associazione ambientale “Let’s do It! Italy” che si è posta come obiettivo quello di sensibilizzare e combattere il problema globale dell’inquinamento da rifiuti solidi abbandonati o smaltiti illegalmente. In vista dell’appuntamento Allianz Partners Italia, Allianz Trade in Italia e Allianz Global Investors hanno giocato d’anticipo. Infatti, un gruppo di circa 40 dipendenti delle tre società è sceso in campo venerdì 16 settembre dedicandosi alla pulizia del litorale di Genova ed esattamente presso la foce del fiume Sturla.

OTTIMI RISULTATI SIN DALLA PRIMA ATTIVITÀ


L’attività, svolta con il supporto organizzativo e formativo di Legambiente e AzzeroCO2, ha consentito di raccogliere oltre 31 kg di rifiuti e materiali di scarto abbandonati, che sono stati consegnati alla municipalizzata per il successivo smaltimento. Tra i rifiuti recuperati oltre 7 kg di vetro, 22 kg di indifferenziato e 1,30 kg di mozziconi di sigarette.

LE PAROLE DELL’AD DI ALLIANZ


Marco Gioieni, Amministratore Delegato Allianz Partners Italia, ha commentato “Proteggere e prendersi cura delle persone è parte integrante del nostro DNA, che ci porta ad avvertire, ora più che mai, l’urgenza di costruire un futuro sostenibile anche per il pianeta. Per questo abbiamo deciso, per il terzo anno consecutivo, di unirci a un’iniziativa che, sommando gli sforzi di tanti volontari in tutto il mondo, diventa un evento unico, di portata globale: il World Cleanup Day. Siamo felici di aver dato il nostro contributo e di averlo fatto insieme a partner autorevoli come Legambiente e AzzeroCO2, e ad altre due aziende del Gruppo come Allianz Trade in Italia e Allianz Global Investors. Ma soprattutto siamo orgogliosi di averlo fatto insieme ai nostri colleghi che, impegnandosi in prima persona, hanno dimostrato quanto i valori della sostenibilità siano condivisi e radicati tra noi, così come lo sono all’interno dell’intero Gruppo Allianz”.

UNA AZIONE CIVICA CHE SENSIBILIZZA SUI TEMI GREEN


Luca Burrafato Responsabile Paesi Mediterranei, Medio Oriente e Africa per Allianz Trade, ha dichiarato: “Essere parte, anche quest’anno, della più grande azione civica di pulizia globale è per noi tutti motivo di grande orgoglio. Di fronte ai grandi temi della sostenibilità legati ai cambiamenti climatici, al declino della biodiversità e alla pulizia del nostro pianeta, siamo tutti chiamati a realizzare dei piccoli gesti quotidiani per aiutare il nostro Paese. Ogni anno in mare finiscono tonnellate di plastica che avvelenano e degradano l’ambiente marino. È il momento di invertire questo trend negativo e proseguire la campagna di sensibilizzazione su questo tema. Per questo insieme con i colleghi del gruppo Allianz abbiamo voluto dare il nostro contributo su una spiaggia del litorale di Genova”.

LE PAROLE DEL COUNTRY HEAD DI ALLEANZ


Enzo Corsello – Country Head Italy Allianz Global Investors, ha commentato: “Siamo entusiasti di aver partecipato insieme ai colleghi di Allianz Partners Italia e Allianz Trade in Italia al World Cleanup Day, che ha rappresentato un’opportunità concreta di offrire un piccolo contributo per migliorare la situazione del pianeta. Siamo infatti convinti che l’impegno di un asset manager a favore della sostenibilità passi anche attraverso iniziative di collaborazione in grado di generare un impatto positivo su società, comunità e ambiente. Crediamo in un futuro migliore per tutti noi e nella condivisione delle responsabilità necessarie per poterlo realizzare: tutelare l'ambiente significa agire concretamente per la costruzione del nostro domani, partecipando al cambiamento sostenibile”.
Trending