Realtà virtuale 3.0

Autodromo di Monza nel Metaverso

A settembre avverrà lo sbarco nella realtà virtuale dello storico circuito italiano di Formula 1 in occasione del suo centenario

di Francesco Rapetti 29 Luglio 2022 16:57
financialounge -  Alessandra Zinno Autodromo di Monza Circuito di Monza Financialverse Metaverso
financialounge -  Alessandra Zinno Autodromo di Monza Circuito di Monza Financialverse Metaverso

Oramai settimanalmente (se non giornalmente) assistiamo alla duplicazione nel Metaverso di qualcosa che siamo abituati a vivere dal vivo. Abbiamo visto quasi di tutto in questo passaggio, dai negozi di moda fino alla vendita di immobili virtuali per milioni di dollari; tuttavia non avevamo ancora assistito alla nascita dell’autodromo virtuale (da non confondere con gli autodromi dei videogames). L’onore di essere il primo circuito del Metaverso spetta all’italianissimo circuito di Monza.

MONDO VIRTUALE MA OCCASIONE CONCRETA


Il Metaverso per il circuito di Monza rappresenta un volano per ampliare la sua visibilità ma soprattutto consentirà di ampliare l’offerta di servizi: si potranno assistere da remoto ad eventi, visitare le strutture del circuito (che chiaramente saranno tridimensionali) e partecipare ad eventi correlati al motorsport. Va spiegato che oggi non esiste ancora un Metaverso univoco ma ne esistono diversi privati e l’autodromo di Monza sarà nel Metaverso italiano denominato The Nemesis.

"MONZA META CIRCUIT FORNIRÀ NUOVE OPPORTUNITÀ"


Alessandra Zinno, direttore generale dell’autodromo di Monza, ha annunciato che il lancio ufficiale del Monza Meta Circuit avverrà in occasione del Gran Premio d’Italia 2022 di Formula 1 nel mese di settembre. Ecco le parole della manager: “lo scorso anno siamo stati i primi a lanciare gli NFT del circuito ed a settembre saremo presenti nel Metaverso, segnando ancora una volta un primato. Il Monza Meta Circuit fornirà nuove opportunità di interazione non solo con il pubblico ma anche con clienti e sponsor”.

TECNOLOGIA ITALIANA


Dietro alla realizzazione del Monza Meta Circuit c’è la start-up italiana Rocket Dreams attraverso Nfactory. Questa scelta fa comprendere come un brand storico ed importante come l’autodromo di Monza possa contare con sicurezza su una eccellenza anch’essa italiana nel campo della progettazione virtuale, cosa tutt’altro che scontata visto che solitamente dietro ai grandi progetti nel Metaverso troviamo aziende americane. Nfactory seguirà la progettazione tridimensionale degli ambienti e delle esperienze offerte agli utenti e sarà supportata da Wheelz Magazine per la brand strategy.
Trending