Trimestrale deludente

È iniziato il declino di Facebook?

Per la prima volta nella sua storia Meta (Facebook) registra un calo dei ricavi. Da inizio anno il titolo ha perso metà del suo valore, e molti si chiedono se Facebook non rischi di diventare la nuova Yahoo

di Antonio Cardarelli 28 Luglio 2022 12:32
financialounge -  facebook Mark Zuckerberg Wall Street
financialounge -  facebook Mark Zuckerberg Wall Street

Per la prima volta nella sua storia Facebook, ormai denominata Meta, ha registrato un calo dei ricavi. È successo nel secondo trimestre 2022, ed è un dato da leggere con la giusta prospettiva anche perché arriva dopo il primo, altrettanto storico, calo degli utenti.

I NUMERI DELLA TRIMESTRALE


Prima di chiedersi quale direzione stia prendendo il futuro di Meta, e se la scelta di Mark Zuckerberg di puntare tutto sul Metaverso sia quella giusta, vediamo gli ultimi conti trimestrali più nel dettaglio. I ricavi, nel secondo trimestre, sono scesi dell'1% a 28,8 miliardi di dollari, al di sotto delle attese degli analisti. Scende anche l'utile netto, passato a 6,7 miliardi di dollari. A differenza del trimestre precedente, gli utenti giornalieri sono tornati a salire a 1,97 miliardi. Ma nel terzo trimestre Meta si aspetta un nuovo calo dei ricavi.

TITOLO GIÙ DEL 50% DA INIZIO ANNO


Nel 2022 il mercato ha punito la maggior parte dei titoli tecnologici, ma Meta è stato tra quelli che ha sofferto di più. Finora ha perso il 49% del suo valore e gli scambi nel pre-market (-5%) fanno presagire un altro tonfo nella seduta del 28 luglio. Ma cosa sta andando storto per Facebook? Secondo alcuni osservatori, il punto cruciale è emerso durante l'ultima call di Zuckerberg con gli analisti. E riguarda principalmente la volontà di inseguire TikTok nell'affidarsi quasi totalmente agli algoritmi per proporre contenuti agli utenti.

LA STRATEGIA DI ZUCKERBERG


In altre parole, sui feed di Facebook e Instagram vedremo sempre più contenuti di perfetti sconosciuti. Questo perché sarà l'intelligenza artificiale a selezionare post, foto e video che, in base alle nostre preferenze, ci dovrebbero piacere. Al di là delle note dispute sul rischio di polarizzazione delle opinioni (vedi politica Usa) e dell'elevata probabilità che la "bolla" social di ognuno di noi diventi sempre più impenetrabile, la domanda che si fanno gli investitori è se questa sia la strada giusta per crescere

IL RISCHIO DI INSEGUIRE TIKTOK


A Wall Street comincia a girare la voce che Facebook potrebbe essere la nuova Yahoo, ovvero un'azienda tech sulla cresta dell'onda che nel giro di pochi anni finisce nel dimenticatoio. Zuckerberg, padre-padrone di Meta, ha deciso di puntare quasi tutte le risorse sullo sviluppo del Metaverso. Ma è una scelta redditizia? Non è forse troppo presto per puntare tutto su un mondo da creare da zero, che per il momento necessita di investimenti ingenti? E soprattutto: pagherà la scelta di inseguire TikTok nel suo campo?
Trending