Prospettive del settore

Il gaming nel 2022 varrà 197 miliardi

Mobile, console e PC sfiorano la cifra tonda ma i valori sono in crescita. Il mercato nordamericano varrà 51,3 miliardi di dollari, seguito da quello europeo a 34,1 miliardi

di Stefano Silvestri 27 Luglio 2022 12:23
financialounge -  Console gaming giochi smart
financialounge -  Console gaming giochi smart

A leggere le ultime proiezioni di Newzoo, tra le società più importanti al mondo quando si tratta di analisi e ricerche di mercato di videogiochi ed esport, la prima immagine che viene in mente è quella di Dorando Pietri. Il maratoneta e mezzofondista italiano divenne involontariamente celebre nel 1908 nei commoventi ultimi metri della maratona dei giochi olimpici di Londra, quando tagliò per primo il traguardo sorretto dai giudici di gara che l'avevano aiutato vendendolo barcollare stremato dalla fatica. Quell’aiuto però gli costò la squalifica e quindi la medaglia d'oro, ed è un po’ quello che Newzoo pare prevedere per il mondo del gaming entro la fine dell’anno.

197 MILIARDI DI DOLLARI


Sono anni, infatti, che gli analisti annunciano lo sfondamento della barriera dei duecento miliardi di dollari di ricavi, una soglia più che altro psicologica visto che il mondo dei balocchi elettronici guadagna da anni più di cinema e musica messi assieme. E che quindi il costante abbattimento dei record dell’anno precedente ricorda un po’ il mitico Serhij Bubka, dominatore incontrastato nel salto con l’asta (giusto per restare in ambito olimpionico) che ritoccò il record mondiale della propria specialità per ben 35 volte di fila. Preso atto allora che al mondo, quando si parla d’entertainment, piace prima di tutto (video)giocare, l’annuncio di Newzoo che i games quest’anno genereranno ricavi per 197 miliardi di dollari, sfiorando così i $200 miliardi di un soffio, suona un po’ come il succitato crollo di Dorando Pietri a pochi metri dal traguardo. O come un Bubka che fallisse il salto da 6,15 metri del 1993 (record rimasto imbattuto fino al 2014) tirando giù l’asticella dopo averla sfiorata col cordino dei pantaloncini.

RIPARTIZIONI


Quella di cui parliamo rappresenta comunque una crescita del 2,1% anno su anno e, sempre stando a Newzoo, la maggior parte dei ricavi è attribuibile al mondo mobile, che coi suoi 103 miliardi di dollari (stimati) in questo 2022 dovrebbe rappresentare il 53% del mercato nella sua globalità. Subito dietro troviamo le console, che stando alle proiezioni dovrebbero generare 53 miliardi di dollari, ossia il 27% del volume totale. Chiude il mercato PC a 40.4 miliardi di dollari, il 21% della spesa globale dei videogiochi. È da notare che il gaming su computer è stato dato più volte per spacciato negli ultimi anni, soprattutto con l’avvento delle prime PlayStation e Xbox; eppure è lì, negli specchietti retrovisori di Sony e Microsoft, che anzi da qualche tempo stanno rivolgendo ad esso le proprie attenzioni.

MERCATI


Per quanto riguarda la ripartizione geografica dei ricavi, il mercato nordamericano varrà 51,3 miliardi di dollari, seguito da quello europeo a 34.1 miliardi. Lontanissimi, in termini numerici, Africa e Medio Oriente (7,1 miliardi) e America Latina (8.7 miliardi). Il resto della torta è ovviamente attribuibile in larga parte al mercato cinese e, parzialmente, a quello giapponese: secondo il sito Statista, rivale di Newzoo, quest’anno varranno rispettivamente 56,02 e 38,23 miliardi di dollari.
Trending