Dati Assogestioni

Risparmio gestito, dati positivi dai fondi azionari

La raccolta del mese di giugno segna un calo, ma aumenta la richiesta di fondi azionari. Patrimonio complessivo in contrazione a causa principalmente dell'andamento dei mercati: ecco tutti i dati

di Antonio Cardarelli 26 Luglio 2022 13:06
financialounge -  Assogestioni risparmio gestito
financialounge -  Assogestioni risparmio gestito

Il risparmio gestito italiano prova a resistere dopo un primo semestre estremamente complicato per i mercati a livello globale. Da inizio anno il saldo della raccolta rimane ancora positivo (+6,5 miliardi di euro) ma anche a giugno, secondo i dati della mappa mensile di Assogestioni, la raccolta segna -1,16 miliardi di euro dopo -1,27 miliardi di euro a maggio.

PATRIMONIO COMPLESSIVO IN CALO


Un andamento segnato soprattutto dai deflussi registrati nei fondi obbligazionari. A metà anno il patrimonio in gestione scende a 2.277 miliardi da 2.394 miliardi a fine maggio. L'Ufficio studi di Assogestioni quantifica l'effetto della flessione dei mercati sulle masse gestite in -2,8%. Da inizio anno l'andamento dei mercati, al netto dell'effetto raccolta, ha eroso circa il 10% degli asset.

MALE LE GESTIONI COLLETTIVE


Per quanto riguarda i flussi netti registrati a giugno, le gestioni collettive perdono 1,4 miliardi di euro (-40 milioni di euro a maggio) con il totale da inizio anno ancora in positivo a -14,3 miliardi. I fondi aperti scivolano a -2 miliardi dai -370 milioni del mese precedente, ma con +11,9 miliardi da inizio anno. I fondi chiusi, invece, vedono raddoppiare il loro appeal, chiudendo giugno a +654 milioni da +330 milioni, con +2,4 miliardi in sei mesi.



RESISTONO GLI ISTITUZIONALI


Giugno positivo per le gestioni di portafoglio: +239 milioni, dopo -1,2 miliardi a maggio, per un totale di -7,8 miliardi da inizio anno. A tracciare l'andamento del comparto sono i mandati istituzionali che segnano +203 milioni, dopo -1,6 miliardi, mentre il retail segna +36 milioni, dopo +335 milioni, a complessivi +4,6 miliardi nei sei mesi. Andando più nel dettaglio sui fondi aperti, il dato più eclatante è l'esodo dagli obbligazionari: -3,3 miliardi, come a maggio, con -14,6 miliardi da inizio anno.

BENE I FONDI AZIONARI


Positivo, invece, il dato dei fondi azionari, che a giugno registrano un incremento di 1,3 miliardi di euro dopo i 2,5 miliardi raccolti a maggio. Il totale del semestre segna + 15,3 miliardi di euro. I fondi bilanciati si mantengono in terreno positivo, con +147 milioni mentre sui flessibili segnano un calo di 941 milioni a giugno. Sotto il profilo della denominazione, i fondi di diritto italiano segnano una raccolta netta di +57 milioni, dopo -179 milioni a maggio, con un saldo di +82 milioni da inizio anno. Sui fondi esteri prevalgono nettamente le uscite, con -2,1 miliardi, dopo -191 milioni, a un totale nei sei mesi di +11,8 miliardi.
Trending