La svolta

Netflix apre alla pubblicità

Il colosso dello streaming proporrà un abbonamento più economico ma con spot. Microsoft sarà partner per gestire vendite e spazi pubblicitari

di Fabrizio Arnhold 14 Luglio 2022 12:22
financialounge -  microsoft netflix pubblicità smart streaming
financialounge -  microsoft netflix pubblicità smart streaming

Segno dei tempi che cambiano. La pubblicità sbarca su Netflix. L’annuncio arriva da Microsoft che gestirà le vendite di spazi pubblicitari sulla piattaforma del colosso dello streaming, che offre i suoi servizi in abbonamento in Italia dal 2015. La nuova formula commerciale prevederà abbonamenti meno cari ma con qualche “consiglio per gli acquisti”.

TRIMESTRE DELUDENTE


La decisione del colosso dello streaming è arrivata per cercare di risollevare i conti, dopo il primo trimestre che ha deluso le attese. Per la prima volta, infatti, si è registrata una perdita degli abbonati in 10 anni. Un segnale che preoccupa i vertici della piattaforma di Stranger Things, tanto da decidere di aprire alla pubblicità. Entro la fine dell’anno ci sarà la possibilità di sottoscrivere un abbonamento con gli spot meno caro, oppure uno senza interruzioni pubblicitarie, ma che costerà di più.

MICROSOFT COME PARTNER


Netflix ha considerato l’opportunità di avviare una partnership commerciale con Google e con Comcast per vendere i suoi spazi pubblicitari. La scelta, alla fine, è caduta su Microsoft principalmente perché, a differenze degli altri due colossi tech, non gestisce ad oggi alcun servizio streaming concorrente a quello di Netflix. La mossa potrebbe avere un impatto sulla quotazione del titolo in Borsa che ha perso oltre il 70% da inizio 2022.

LA DECISIONE DOPO ANNI DI RESISTENZA


L’idea di offrire un abbonamento con la pubblicità non è nuova, ma era un’ipotesi a cui si pensava già da qualche anno. Finora Netflix ha sempre resistito ma, complice il calo preoccupante di utenti, ha deciso di cambiare strategia. “Se volete l’opzione senza pubblicità, sarà ancora disponibile. Se preferite pagare meno e tollerare gli annunci, ci sarà un’offerta anche per voi”, ha spiegato il ceo di Netflix Reed Hastings. Il nuovo abbonamento, quindi, si aggiunge alle tre opzioni già disponibili (Essential, Standard e Premium), la più economica delle quali è di dieci dollari al mese negli Stati Uniti, 7,99 euro in Italia.
Trending