La novità

Invesco lancia il fondo sul Metaverso

L’innovativo fondo azionario, l’Invesco Metaverse Fund, si propone di catturare le migliori opportunità di investimento legate al Metaverso capitalizzando l’esperienza di un team di gestione di esperienza a livello globale

di Leo Campagna 28 Giugno 2022 12:39
financialounge -  Financialverse Giuliano D'Acunti Invesco Metaverse Fund Metaverso
financialounge -  Financialverse Giuliano D'Acunti Invesco Metaverse Fund Metaverso

Una transizione epocale che impatterà ogni settore, sviluppando un nuovo mondo immersivo che segna l’avvento del web 3.0. È quanto è destinato sempre più a fare il Metaverso, un innovativo spazio ibrido, interconnesso, senza più barriere, all’interno del quale le applicazioni sono infinite con interessi diffusi: non solo per le società tecnologiche, ma anche per il settore dell’istruzione, per l’automotive, per i beni di consumo, per i viaggi, per lo sport, per il fitness, per l’intrattenimento e per ogni altra forma di business.

UN MERCATO DA OLTRE 1.000 MLD DI DOLLARI ENTRO IL 2030


Per cogliere le migliori opportunità di questo universo immersivo che rivoluzionerà il mondo, Invesco ha lanciato il Metaverse Fund. “Le stime indicano un tasso di crescita annuo del 43% con un giro d’affari di 300 miliardi di dollari nel 2025 per sorpassare i 1.000 miliardi di dollari entro il 2030. Il cambiamento è già iniziato: non resta che farsi trovare pronti all’appuntamento con il futuro”, afferma Giuliano D’Acunti, Country Head Italy Invesco.


Giuliano D’Acunti, Country Head Italy Invesco

LE OPPORTUNITÀ SONO REALI


Anche perché, se i mondi del Metaverso sono virtuali, le opportunità sono reali. In questa fase iniziale, per esempio, le maggiori occasioni le presentano le aziende che sviluppano le infrastrutture e le tecnologie di supporto necessarie per implementare il Metaverso, ma le prime applicazioni sono già visibili nel gaming, nei musei digitali, in ambito manifatturiero, e nelle mappe immersive.

SETTE DIVERSI SETTORI


Metaverse Fund spazia su sette diversi settori. L’hardware, cioè i dispositivi per accedere al Metaverso, i sistemi operativi e informatici di nuova generazione, le reti e il loro potenziamento per un’iperconnettività in tempo reali. Focus anche sugli strumenti di interscambio, di pagamento e i protocolli necessari per integrare i due mondi, sulle piattaforme immersive sviluppate con Intelligenza Artificiale, blockchain e realtà aumentata, e infine sui contenuti, sui servizi e sugli asset che consentiranno la digitalizzazione dell’economia reale, dallo shopping al gaming, dall’entertainment allo sport.

UNA RIGOROSA SELEZIONE PROMUOVENDO ANCHE I CRITERI ESG


Il fondo, che promuove anche criteri ambientali, sociali e di governance (ESG), mira a cogliere le opportunità derivanti da questa rivoluzione, selezionando aziende il cui fatturato deriverà almeno per il 10% dal Metaverso e quelle la cui crescita nei prossimi 3 anni sarà legata per il 10% o più alla nuova business line. Forte attenzione anche sui fornitori o provider di materiali o soluzioni per aziende impegnate nel Metaverso. Alla base del processo di investimento della gestione attiva, opera un team di gestione di comprovata esperienza a livello globale, che analizza costantemente i possibili sviluppi della filiera del Metaverso.

INDIVIDUARE LE MIGLIORI OPPORTUNITÀ


La priorità del team consiste nell’individuare le migliori opportunità offerte dalla combinazione tra solidità delle grandi aziende e le potenzialità delle piccole e medie imprese altamente specializzate ed essenziali per la trasformazione. Cercando di selezionare sia tra i cosiddetti “architetti”, le società del mondo della tecnologia che si sono impegnate a far diventare realtà il concetto di Metaverso, e sia tra i “facilitatori”, le aziende afferenti ai settori più disparati che ne costruiranno l’infrastruttura.

L’ESEMPIO DEL DIGITAL TWIN, IL GEMELLO VIRTUALE


“Il Metaverso è un ‘genesis trend’, un fenomeno destinato a cambiare profondamente il mondo in cui viviamo", conclude D’Acunti. "Si potrà, ad esempio, analizzare e monitorare il corpo umano con la possibilità di creare un “digital twin”, un gemello virtuale su cui poter testare le operazioni chirurgiche per prevenire efficacemente eventuali conseguenze indesiderate". Oppure, nel caso del settore dell’istruzione, si potranno seguire le lezioni con esperienze immersive in cui, per esempio, si potrà incontrare Cicerone che illustra come funziona l’apparato politico dell’antica Roma passeggiando tra i senatori.

Scopri il punto di vista di Invesco
Trending