Il futuro degli investimenti

Transazioni nel Metaverso, la spinta da blockchain e token non fungibili (NFT)

Gli NFT, le criptovalute e la tokenizzazione, basate sulla tecnologia blockchain,  caratterizzano, secondo Giuliano D’Acunti (Invesco), il mondo completamente nuovo che si propone di essere il Metaverso

di Leo Campagna 22 Giugno 2022 14:44
financialounge -  blockchain Giuliano D'Acunti Invesco Metaverso Morning News
financialounge -  blockchain Giuliano D'Acunti Invesco Metaverso Morning News

La tecnologia blockchain può essere definita come un mezzo per registrare le transazioni digitali in modo sicuro, verificabile e permanente. Queste caratteristiche saranno probabilmente vitali per il buon funzionamento del Metaverso.

UN SISTEMA DECENTRALIZZATO


“In un sistema centralizzato, il modello precedentemente preferito per le transazioni digitali vedeva un singolo partecipante memorizzare e custodire tutti i dati. In un sistema decentralizzato, come previsto per la blockchain, questa configurazione hub-and-spoke è sostituita da una rete in cui ogni utente ospita una copia del libro mastro” fa sapere Giuliano D’Acunti, Country Head per l’Italia di Invesco.

CONDIVISIONE DEI DATI


La decentralizzazione consente la condivisione dei dati su base peer-to-peer e permette a ogni utente di verificare l'integrità delle informazioni in qualsiasi momento. Si prevede che gran parte del Metaverso operi in questo modo, con la blockchain e il suo uso di “smart contracts” o "contratti intelligenti" che fungono da infrastruttura abilitante. Oggi la tecnologia blockchain dominante è Ethereum, una piattaforma decentralizzata del Web 3.0 per la creazione e pubblicazione peer-to-peer di contratti intelligenti creati in un linguaggio di programmazione “Turing-complete”.

TOKEN NON FUNGIBILI (NFT)


Fornisce agli utenti solide garanzie sulle loro transazioni digitali, in particolare per quanto riguarda ciò che pagano e ciò che ricevono in cambio. “I token non fungibili (NFT) rappresentano probabilmente la prova più convincente ad oggi dell'efficacia delle transazioni nel Metaverso abilitate dalla blockchain. Ed effettivamente è stato proprio un netto aumento delle vendite di NFT alla fine del 2021 che ha contribuito ad alimentare la popolarità del fenomeno del Metaverso” riferisce D’Acunti.

OPERE D’ARTE, OGGETTI VIRTUALI DEL GAMING, ALGORITMI E TESTI


Gli NFT sono fondamentalmente beni digitali. Sono immutabili, commerciabili e, spesso, assumono la forma di oggetti da collezione - tra cui opere d'arte, oggetti virtuali del mondo del gaming e persino algoritmi o testi - e la blockchain consente di verificarne facilmente la provenienza e la rarità. Sono, di solito, contraddistinti da costi potenzialmente elevati il che esclude generalmente che siano archiviati su una blockchain.

INCORAGGIARE LA COSIDDETTA COMPONIBILITÀ


“Al contrario, la tecnologia blockchain viene utilizzata per garantire la provenienza e una storia incontrovertibile della proprietà degli asset non fungibili, che a sua volta può incoraggiare la cosiddetta "componibilità", ovvero la libertà per gli sviluppatori di co-creare NFT senza la possibilità che i componenti sottostanti perdano l'attribuzione o scompaiano del tutto”, sottolinea il Country Head per l’Italia di Invesco.

18,4 MILIARDI DI DOLLARI IN 12 MESI


L’uso più popolare per gli NFT è attualmente nel gaming, ma è il mondo dell'arte a essere in testa in termini di valore, con vendite per 18,4 miliardi di dollari tra aprile 2021 e marzo 2022. “Altri ambiti di applicazione degli NFT molto popolari sono il mondo dello sport, della moda e del lusso. Non c'è da stupirsi dunque che la comunità degli investitori sia sempre più interessata a questo fenomeno” tiene a sottolineare D’Acunti, secondo il quale se è vero che gli NFT vengono solitamente acquistati e venduti utilizzando le criptovalute, è già chiaro che questa non sarà l'unica modalità di transazione nel Metaverso.

NFT, CRIPTOVALUTE E TOKENIZZAZIONE


In ogni caso sembra piuttosto evidente come il ruolo della blockchain sia destinato a rivelarsi decisivo per il successo del Metaverso. “Sta già cambiando il modo in cui compriamo, vendiamo e persino il modo in cui pensiamo al concetto di denaro stesso. E, come abbiamo visto, sta anche aprendo molteplici opportunità per gli investitori. Gli NFT, le criptovalute e la tokenizzazione sono, per molti versi, le caratteristiche di un mondo completamente nuovo. Che è, chiaramente, proprio quello che il Metaverso si propone di essere” conclude il Country Head per l’Italia di Invesco.

Scopri il punto di vista di Invesco
Trending