Schiacciato dai debiti

Fallisce il big americano dei cosmetici Revlon

Il colosso Usa presenta istanza di fallimento, ai sensi dell’articolo 11 nel distretto meridionale di New York, dopo aver accumulato debiti per 3,7 miliardi di dollari. La storica azienda aveva iniziato a vendere smalti per unghie 90 anni fa

di Fabrizio Arnhold 16 Giugno 2022 15:03
financialounge -  cosmetici fallimento Mood Revlon
financialounge -  cosmetici fallimento Mood Revlon

Troppi debiti, la bancarotta arriva dopo 90 anni di storia. Il colosso di cosmetici americano Revlon ha presentato istanza di fallimento ai sensi del capitolo 11 nel distretto meridionale di New York. Pesante il carico di debiti che arrivano a 3,7 miliardi e che aprono la strada verso il fallimento.

DEBITI PER 3,7 MILIARDI


Secondo i documenti depositati in tribunale, le attività quotate del gruppo ammontano a 2,3 miliardi di dollari a fronte di debiti per 3,7 miliardi. Nell’ultimo periodo le difficoltà nella catena di approvvigionamento hanno reso ancora più difficile la situazione, complice anche l’impennata dell’inflazione.

CALO DI VENDITE


Si sta quindi per chiudere un periodo complesso per l’azienda, come riporta Bloomberg, che ha sofferto durante la pandemia e ha dovuto affrontare anni di calo delle vendite dovuti al diffondersi di prodotti di nuovi marchi emergenti che hanno eroso la quota di mercato.

UNA STORIA LUNGA 90 ANNI


L’aumento della concorrenza, quindi, ha giocato un ruolo importante nel fallimento di Revlon che dal 2016 controlla anche Elizabeth Arden. Il colosso dei cosmetici a stelle e strisce ha iniziato la sua attività più di 90 anni fa, vendendo smalti per unghie durante la Grande Depressione. L’ingresso in Chapter 11, con la richiesta presentata presso la U.S. Bankruptcy Court for the Southern District of New York, consente ad un’azienda di continuare ad operare mentre elabora un piano per rimborsare i creditori.
Trending