Contatti

Diritti dei lavoratori

abrdn: “Esercitare il diritto di voto per fare la differenza”

Nel 2021 abrdn ha votato in merito a circa 280 delibere su temi ambientali e sociali, esprimendosi a favore nel 49% dei casi, contro nel 50% e astenendoci nell'1%

di Francesco Rapetti 5 Giugno 2022 12:00
financialounge -  abrdn Andrew Mason Delibere Diritti umani tema sociale
financialounge -  abrdn Andrew Mason Delibere Diritti umani tema sociale

Andrew Mason, Stewardship Director di abrdn, ha realizzato una analisi nella quale non c'è da sorprendersi se le delibere di natura ambientale e sociale siano in aumento, con il cambiamento climatico e le pratiche di assunzione in primo piano. Nel 2021 abrdn ha votato in merito a circa 280 di queste delibere, esprimendoci a favore nel 49% dei casi, contro nel 50% e astenendoci nell'1%. In generale, abrdn sostiene che le delibere relative al clima, alla diversità e all'inclusione. Tuttavia, è fondamentale che tali delibere siano ragionevoli e favoriscano miglioramenti reali nelle aziende. Se non rispondono a tali requisiti, abrdn non esita a votare contro.

CAMBIAMENTO CLIMATICO


abrdn si aspetta che le aziende in cui investe dimostrino chiaramente il loro percorso verso obiettivi allineati all'Accordo di Parigi. abrdn desidera inoltre avere prove concrete di tale azione. Il gestore ha un sistema di classificazione per punteggi che ci consente di identificare le società in ritardo su questo fronte; a tal riguardo abrdn si impegna nelle votazioni alle assemblee generali degli azionisti e le utilizza per mandare un messaggio forte alle aziende che non si assumono le proprie responsabilità.

UNA POSIZIONE DECISA


Dal 2021, la politica di abrdn è votare contro il presidente del comitato di verifica se ritiene che un'azienda possa fare molto di più per migliorare il proprio impegno contro il cambiamento climatico. In caso non siano previste elezioni, la società vota contro i report e i rendiconti annuali. Questo approccio enfatizza l'importanza che abrdn attribuisce alla trasparenza e all'azione in relazione al clima dimostrando inoltre quanto siano disposti a intensificare l'impegno per esortare gli amministratori ad assumersi una responsabilità personale. Ad esempio, la valutazione interna ad abrdn ha classificato Berkshire Hathaway, la società d'investimento gestita dal noto investitore Warren Buffet, come ritardataria nella tutela ambientale. Per sottolineare tale aspetto e incoraggiare all'azione, abrdn ha votato contro la rielezione del presidente del comitato di governance.

SOCIETÀ OIL&GAS


Potrebbe non sorprendere che le società nei settori dei servizi pubblici, bancario e oil&gas siano quelle che incontrano il maggior numero di delibere circa i loro piani per mitigare il cambiamento climatico. Negli USA, anche le delibere relative all'attività di lobbying e ai contributi politici delle aziende rappresentano temi significativi, in Giappone, per contro, un argomento ricorrente riguarda l'energia nucleare. All'assemblea annuale degli azionisti di Exxon Mobil, abrdn ha votato a favore dell'elezione di nuovi amministratori “dissidenti”, impegnati per l'accelerazione dei piani di transizione energetica della multinazionale petrolifera , ed alla fine è stata lieta di vedere nominati tali amministratori.

PRATICHE DI ASSUNZIONE: FOCUS SU DIVERSITÀ E INCLUSIONE


Nel 2021 abrdn ha assistito a un aumento delle delibere relative alle pratiche di assunzione. Uno dei temi fondamentali ha riguardato le verifiche sul pari trattamento razziale; abrdn ha votato a favore nel 90% di tali delibere. Inoltre l’sgr ha appoggiato tutte quelle delibere rivolte a banche e altre società di servizi finanziari, poiché ritiene che tali aziende debbano esaminare e migliorare il concetto di diversità al loro interno. La banca d'investimento Goldman Sachs è stata tra le società che hanno ricevuto una proposta degli azionisti che chiedeva una relazione sul tema dell'uguaglianza etnica; abrdn ha votato a favore di tale delibera, che non è stata approvata. Essendosi confrontati con la società, tuttavia, abrdn è rimasta colpita dalle misure adottate e dai piani implementati per affrontare il problema. È opportuno che l'azienda misuri il successo di tali strategie.

OBIETTIVO RISPETTO DEI DIRITTI UMANI


Il 70% delle delibere che chiedevano alle aziende di relazionare sul modo in cui valutano e gestiscono i rischi legati ai diritti umani è stato votato favorevolmente da abrdn. La posizione dell’ asset manager a tal riguardo è chiara: si aspetta che le società dimostrino come conducano la due diligence sui diritti umani per il loro prodotti e le loro pratiche. Abrdn esige che le aziende si accertino che i loro prodotti e servizi non violino i diritti umani. A questo proposito i progressi delle tecnologie di sorveglianza elettronica e dei software di riconoscimento facciale sono causa di preoccupazioni crescenti.

IL CASO AMAZON


Una delibera degli azionisti proponeva che Amazon riferisse circa i potenziali impatti sui diritti umani del dispositivo di riconoscimento facciale Rekognition ma abrdn ha votato a favore della delibera, che non è stata approvata, poiché l'azienda avrebbe probabilmente tratto vantaggio da un rapporto indipendente su come il proprio processo di due diligence determini se l'uso dei loro prodotti o servizi da parte dei clienti contribuisce a violazioni dei diritti umani. La decisione dell'azienda di porre una moratoria di un anno all'utilizzo del prodotto Rekognition da parte del dipartimento di polizia indica il riconoscimento di rischi potenziali associati a tale tecnologia.

DIVERSITÀ ED INCLUSIONE


In qualità di asset manager a livello globale, abrdn riconosce l'importanza di tenere in considerazione le differenze regionali, esprimendo desiderio di vedere una diversità e un'inclusione molto maggiori nei CDA aziendali. Questo perché la società di gestione ritiene che le aziende che fanno progressi in questo campo siano meglio posizionate per una migliore sostenibilità e performance nel lungo termine. Laddove le società non rispondono a queste aspettative, generalmente abrdn vota contro il presidente del comitato di nomina o contro i report e i rendiconti annuali. Tuttavia si comprende che diversi paesi e aree geografiche possano progredire a velocità diverse e teniamo conto di tale aspetto.

CONCLUSIONI


Utilizzando la capacità di farsi ascoltare e il diritto di voto accordarsi dai propri clienti, abrdn può impegnarsi ad aiutare le aziende a modellare la loro narrativa per il futuro. L’asset manager è stato in grado di assistere a questo processo in prima persona. Una delibera radicale che oggi ottiene solo una manciata di voti, domani potrebbe essere la nuova e coraggiosa direzione appoggiata da tutto il CDA. abrdn è orgogliosa di fare la propria parte nelle trasformazioni che gli azionisti possono portare dentro i consigli d'amministrazione.
Trending