De-globalizzazione

Apple verso fuga dalla Cina

Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, Cupertino starebbe pensando di aumentare la produzione dei suoi device in India e Vietnam. Pesa la politica zero-Covid e la posizione ambigua di Pechino sulla guerra in Ucraina

di Fabrizio Arnhold 23 Maggio 2022 12:55
financialounge -  Apple cina globalizzazione india iPhone vietnam
financialounge -  Apple cina globalizzazione india iPhone vietnam

Potrebbe essere una svolta epocale. Apple lascia la Cina. A scriverlo è il Wall Street Journal e la notizia potrebbe cambiare definitivamente il processo di produzione di telefoni, tablet, laptop e accessori che vengono puntualmente prodotti in Cina. Ogni prodotto Apple riporta la scritta: “Designed by Apple in California. Assembled in China”. Ancora per poco? I device della Mela morsicata potrebbero nel prossimo futuro essere prodotti in India o in Vietnam.

GLOBALIZZAZIONE ADDIO?


Il mondo sta cambiando. Il “nuovo ordine” occidentale si sta componendo, stimolato dal conflitto in Ucraina. Cosa c’entra la Apple? Cambia l’idea della globalizzazione, del mondo che non è più come lo consideravamo qualche mese fa. E il viaggio del presidente Usa, Joe Biden, di questi giorni in Asia ha un significato particolare. Se Apple dovesse davvero abbandonare la Cina, sarebbe un altro passo verso la deglobalizzazione o, almeno, verso una globalizzazione che risente oggi dei nuovi equilibri geopolitici.

L’ATTEGGIAMENTO AMBIGUO DI PECHINO


La guerra in Ucraina e l’atteggiamento ambiguo della Cina potrebbe spingere Cupertino a cambiare strategia. Ma non solo. La politica zero-Covid di Pechino ha provocato ulteriori rallentamenti nella catena di produzione. Ad oggi, oltre il 90% dei prodotti Apple, come iPad, MacBook e iPhone, sono fabbricati in Cina da appaltatori esterni. Con le fabbriche ferme a Shanghai, causa Covid, Apple potrebbe perdere 8 miliardi di dollari nei conti del secondo trimestre dell’anno.

VIETNAM E INDIA COME ALTERNATIVE


L’alternativa alla Cina sono India e Vietnam. L’inizio dello spostamento della produzione risale già a prima del Covid ma la pandemia avrebbe rallentato i piani di trasloco della società di Tim Cook. In India e Vietnam Apple ha già dei centri produttivi, anche se di piccole dimensioni. In Vietnam, tra l’altro, vengono prodotti già gli smartphone di Samsung. L’India lo scorso hanno ha prodotto solo il 3,1% della quantità globale di iPhone. L’obiettivo è quello di arrivare a quota 7% entro la fine di quest’anno.
Trending