Sostenibilità e investimenti

Etica Sgr: "Il futuro della filiera agricola è biologico, sostenibile e innovativo"

Il contrasto all’illegalità nella produzione alimentare, passa anche dalla diffusione delle pratiche di economia circolare, l’utilizzo sostenibile delle materie prime, e la consapevolezza dei consumatori

di Leo Campagna 18 Maggio 2022 15:08
financialounge -  daily news ESG Etica Sgr finanza sostenibile
financialounge -  daily news ESG Etica Sgr finanza sostenibile

Dai dati Legambiente (Rapporto Ecomafia 2021), emerge come la catena della produzione alimentare sia in alcuni casi soggetta ad attività illecite, dalla semina e il raccolto allo smaltimento illegale dei rifiuti che intossicano i campi e le falde acquifere, passando per il sistema dei trasporti, della distribuzione e dell’export. “Il contrasto all’illegalità può trovare un fondamentale supporto proprio nel segmento più importante per il futuro della filiera agricola: quello biologico, sostenibile e innovativo”, fanno sapere gli esperti di Etica Sgr.

I 17 SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS DELLE NAZIONI UNITE


Puntare sulla diffusione delle pratiche di economia circolare, l’utilizzo sostenibile delle materie prime, la capacità di aumentare la consapevolezza dei consumatori rispetto alle scelte d’acquisto indurrebbe questo settore produttivo a mettere in campo azioni indispensabili al raggiungimento dei 17 Sustainable Development Goals, gli obiettivi stabiliti dalle Nazioni Unite per ottenere un futuro migliore e più sostenibile per tutti. Queste pratiche ridurrebbero anche la capacità d’infiltrazione della criminalità, più in difficoltà con realtà dove sono presenti operatori con una forte identità e precisi obiettivi di sviluppo.

IL SETTORE AGRICOLO ITALIANO


In Italia il settore agricolo risulta il più performativo d’Europa: dalla tutela della biodiversità, alla prevenzione degli eventi idrogeologici avversi, per arrivare al ruolo che riveste nello sviluppo delle energie rinnovabili. “Questo modello di sviluppo è valso all’Italia il primo posto in Ue per valore aggiunto nel campo agroalimentare”, sottolineano i manager di Etica, l’Sgr la cui caratteristica principale della propria mission rispecchia la capacità unica del biologico di unire l’obiettivo del rendimento a quello dell’impatto positivo sul Pianeta.

UN CONTRIBUTO ESSENZIALE ALLE SFIDE GLOBALI


“Scegliere Etica Sgr per il proprio risparmio non solo è un modo per favorire l’economia reale e le realtà che operano in maniera responsabile ma rappresenta anche un contributo essenziale alle grandi sfide globali che siamo tutti chiamati a fronteggiare, come il cambiamento climatico e la tutela dei diritti umani”, spiegano i professionisti della casa d’investimento del gruppo Banca Etica.

LA LEGGE APPROVATA IL 4 MARZO 2022


Un contributo significativo alla tutela e allo sviluppo del settore agricolo del nostro Paese dovrebbe fornirlo la legge per la Tutela e lo sviluppo del biologico e del marchio bio. Approvata in Senato il 4 marzo 2022, prevede l’istituzione di un tavolo tecnico per la produzione biologica con l’istituzione di un fondo per lo sviluppo, la formazione professionale degli operatori del settore e la creazione di distretti biologici.

IL PROGETTO SFRUTTAZERO


Nel frattempo, Etica Sgr si è già mossa con il progetto SfruttaZero. “L’azione di Etica Sgr per il sostegno del lavoro responsabile in agricoltura e il supporto agli operatori del settore si è concretizzata supportando il progetto SfruttaZero attraverso la microfinanza, grazie alla quale si possono concretizzare, favorendo la nascita di nuove aziende, iniziative di valore per la costruzione di una filiera più virtuosa, sostenibile, competitiva e responsabile”, riferiscono gli esperti della società di gestione del gruppo Banca Etica.

PROGETTI DI MICROFINANZA SELEZIONATI E GESTITI DA BANCA ETICA


Il progetto SfruttaZero, una realtà di autoproduzioni di salsa di pomodoro di tipo cooperativo e mutualistico promosso da precari e migranti in territori diversi, è stato realizzato grazie alla possibilità che Etica Sgr offre ai sottoscrittori dei fondi comuni del Sistema Etica, di destinare lo 0,1% dell’importo investito ad un fondo appositamente creato che fa da garanzia a progetti di microfinanza. Tali progetti e iniziative sono selezionati e gestiti da Banca Etica. Grazie ai fondi stanziati ogni anno a garanzia delle attività di microfinanza, per il 2021 l’importo è stato pari a 4,5 milioni di euro, Banca Etica ha potuto erogare dal 2003 (anno di istituzione del fondo) 900 finanziamenti a fine 2021.
Trending