Oltre i numeri

Bilancio 2021, per Etica Sgr un anno veramente unico

Oltre ai dati positivi relativi a utile netto, raccolta netta e patrimonio in gestione, spiccano quelli distintivi nel Report Integrato e nel Report di Impatto per rappresentare i valori della finanza etica nei mercati finanziari

di Leo Campagna 13 Maggio 2022 07:55
financialounge -  ESG Etica Sgr Luca Mattiazzi report impatto 2022
financialounge -  ESG Etica Sgr Luca Mattiazzi report impatto 2022

Il 2021si è dimostrato un anno veramente unico per Etica Sgr. Dal bilancio integrato 2021 emerge infatti che l’utile netto (9,9 milioni di euro) è in crescita del 45% rispetto al 2020 mentre la raccolta netta dei fondi si è attestata a +1,6 miliardi di euro, contribuendo a portare il patrimonio in gestione a 7,38 miliardi di euro (+38,24%). È cresciuto in modo significativo anche il numero di clienti che, a fine anno, si attestava ad oltre 417.000 (+33,97% rispetto al 2020).

NUMERI IMPORTANTI


“Numeri importanti, frutto dell’impegno e della coerenza con la nostra mission: rappresentare i valori della finanza etica nei mercati finanziari, con la convinzione che questo approccio si possa tradurre in valore aggiunto, non solo per la società e per l’ambiente, ma anche per gli investimenti e i risparmi", ha dichiarato Luca Mattiazzi, Direttore Generale di Etica Sgr. Dal 2000 la società di gestione del Gruppo Banca Etica coniuga infatti il benessere del singolo individuo con gli interessi ambientali e sociali che riguardano tutti.

RIFIUTO DELLA GUERRA


Un approccio che, per esempio, ha portato da sempre Etica Sgr al rifiuto della guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali, escludendo tutto il settore delle armi dagli investimenti dei nostri fondi. “Siamo convinti - ha aggiunto Ugo Biggeri, presidente della società di gestione del Gruppo Banca Etica - che demilitarizzare i rapporti tra gli Stati e far crescere una cultura del dialogo non armato può aiutare a trovare altri modi per risolvere quelle controversie internazionali che rischiano di diventare pretesto per la guerra”.

BILANCIO INTEGRATO


Per il dodicesimo anno consecutivo, Etica Sgr ha redatto il Bilancio Integrato, che unisce i principali risultati economici della Società e il report di sostenibilità realizzato secondo gli Standards del “GRI - Global Reporting Initiative”. Tramite l’attività di engagement Etica Sgr si propone di sensibilizzare le imprese in cui investe verso una sempre maggiore responsabilità sociale d’impresa. Un impegno che vede la società ad aderire a campagne internazionali, ad attivare il dialogo diretto con il management delle società e ad esercitare il diritto di voto nelle assemblee degli azionisti.

DIALOGO CON 200 SOCIETA’ INTERNAZIONALI


In quest’ottica, nel 2021 Etica Sgr ha partecipato ad un’iniziativa di ICCR (Interfaith Center on Corporate Responsability - network di investitori di cui Etica Sgr è membro dal 2005), firmando – insieme ad altri 100 investitori - una lettera rivolta al Congresso USA per sostenere la legge sul congedo retributivo in caso di malattia. L’Sgr ha poi dialogato con oltre 200 società internazionali, rivolgendo ai manager quasi 700 domande su tematiche relative agli impatti sociali e ambientali del loro operato. Inoltre ha partecipato alle assemblee di 45 società, votando più di 500 punti all’ordine del giorno.

REPORT DI IMPATTO


Il Report di Impatto è invece il documento annuale che rendiconta l’obiettivo di generare performance finanziarie con l'impegno per un impatto positivo per ambiente, società e governance. Nell’edizione 2021 del Report di Impatto di Etica Sgr si legge tra i risultati ambientali, per esempio, che le aziende in portafoglio con obiettivi allineati all’accordo di Parigi (Science-Based Targets) sono il 119% in più rispetto al mercato di riferimento (MSCI World in euro). Tra i risultati sociali si nota come le società con politiche formali per prevenire il lavoro minorile nei fondi di Etica Sgr siano il 20% in più rispetto al mercato di riferimento. Buoni i risultati anche sul tema della governance: +18% il numero delle società con una presenza femminile in ruoli dirigenziali maggiore o uguale a un quinto.
Trending