Giro d’affari da 1,38 mld

Esport, mercato da 1 miliardo di spettatori nel 2023

Negli anni passati YouTube, oggi il Metaverso. In questo scenario, gli esport sono un trend da seguire. Twitch l’anno scorso ha visto il suo watch-time crescere del 26%

di Stefano Silvestri 21 Aprile 2022 08:24
financialounge -  Esport gaming smart Twitch
financialounge -  Esport gaming smart Twitch

L’altro ieri YouTube, ieri gli esport, oggi i Metaversi: i trend dettati dalla tecnologia negli ultimi anni sono stati decisamente impattanti sull’immaginario collettivo, al di là che poi chi ne parlava (e ci investiva) capisse realmente l’argomento. Ma il fatto che alcuni temi escano dai radar del marketing e delle PR non significa che cessino di esistere, e gli esport ne sono un ottimo esempio.

LE PROIEZIONI PER IL 2022


Newzoo è un’azienda molto seguita da chi s’interessa al gaming per via dei dati che raccoglie e delle proiezioni che da essi ricava. Ed è di ieri la presentazione del suo “Global Esports and Live Streaming Market Report” per il 2022, che per l’anno in corso prevede un giro d’affari di 1,38 miliardi di dollari. La voce primaria per gli introiti sarà ancora una volta quella delle sponsorizzazioni, che per Newzoo varranno 837,3 milioni di dollari, quasi il 60% del totale. Le grandi organizzazioni sportive stanno però riposizionandosi come brand lifestyle e di conseguenza il live streaming e i programmi fedeltà diverranno sempre più importanti. Senza dimenticare il merchandising, sia fisico (dall’abbigliamento all’hardware brandizzato) che digitale (NFT e vestiari per i propri personaggi), e i programmi educativi in cui i giocatori professionisti insegnano agli appassionati come migliorare le loro performance.

IN VIDEO


Le dirette sportive d’altronde sono una voce sempre più importante, se è vero che nel 2022 le views su Twitch e YouTube Gaming dovrebbe crescere di un ulteriore 13,8%, arrivando a coinvolgere 1 miliardo di spettatori nel 2023. Twitch, d’altronde, l’anno scorso ha visto il suo watch-time crescere del 26% anno su anno, arrivando a 20 miliardi di ore erogate. Segue (da lontano) YouTube, con 4,7 miliardi di ore. Questi dati non contemplano però la Cina, il mercato più importante per gli esport, nazione che si è autarchicamente dotata delle proprie piattaforme di streaming (bandendo al contempo quelle straniere). Col risultato che oltre la Grande Muraglia gli esport li si guarda su Huya, Panda TV e Doyou TV. Paese che vai, usanza che trovi, comunque: in India la concorrenza a Twitch e YouTube Gaming arriva da Rooter e Trovo.

DEMOGRAFICA


Secondo Newzoo, uno degli aspetti più interessanti degli esport è che il pubblico degli appassionati è demograficamente appetibile. Stando al report nel mondo ci sono 261,2 milioni di appassionati che si sintonizzano su un evento di esport almeno una volta al mese, ognuno dei quali genera mediamente 5.30 dollari. Non solo: il 44% di questo pubblico secondo Newzoo viene da famiglie ad alto reddito: per gli USA si parla di valori superiori ai $75mila dollari annui, che diventano €70,000 in Germania, ₩60.000.000 in Corea del Sud e 400mila SAR in Arabia Saudita. Il 74% di essi ha un lavoro a tempo pieno. L’audience continua a essere prevalentemente maschile (col 31% degli uomini compresi tra i 21 e i 35 anni, e il 18% tra i 10 e i 20) ma le donne sono in crescita, arrivando a rappresentare il 34% del totale. Di queste, la concentrazione maggiore la si ottiene tra i 21 e i 35 anni.

I PERICOLI


Il quadro roseo degli esport non può però sorvolare su alcune possibili criticità. La pandemia continua a essere la principale minaccia, per via del suo impatto sugli eventi dal vivo e sul relativo indotto. Un altro problema deriva dalle sponsorizzazioni, che vedono una grande quantità di soldi arrivare da aziende legate ad NFT e blockchain, e la cui solidità è argomento di discussione. Non va infine trascurata la guerra in Ucraina e la conseguente ricaduta sulla Russia, vittima delle restrizioni poste dall’Occidente. Il mercato sovietico ha una certa rilevanza negli esport e non sono pochi i team professionisti che competono ad alto livello.
Trending