Auto elettriche

Con un "Cyber Rodeo" Elon Musk inaugura la gigafactory Tesla in Texas

L'uomo più ricco e forse innovativo al mondo ha anche parlato di alcune novità tra le quali quella della produzione nel 2023 del robot umanoide Optimus

di Francesco Rapetti 8 Aprile 2022 12:23
financialounge -  Elon Musk Gigafactory Tesla Texas
financialounge -  Elon Musk Gigafactory Tesla Texas

Elon Musk stupisce ancora una volta, inaugurando con uno show decisamente innovativo il nuovo stabilimento Tesla a Del Valle, cittadina vicino ad Austin, Texas. Una cosa va subito detta: a inizio 2020 Musk, a seguito della chiusura forzata dello stabilimento della California a causa delle leggi federali anti Covid, twittò: "Questa è la goccia che fa traboccare il vaso; Tesla sposterà il suo quartier generale e le sue attività future in Texas e Nevada”. Insomma mai prendere "di petto" Musk, perché le promesse le mantiene.

LO SHOW CYBER RODEO


Lo show è di quelli epici, aperto da una coreografia di droni illuminanti che hanno riprodotto in cielo il viso di Nikola Tesla, oltre ad alcuni modelli iconici del brand e il simbolo della criptovaluta Dogecoin. Poi, con una entrata da star, è arrivato Musk sulla prima spider prodotta da Tesla nel 2008: l'imprenditore ha sfoggiato un look super sportivo, occhiali da sole nonostante fosse notte e cappello da cowboy, piccola concessione per strizzare l'occhio amichevolmente ai texani.
L'imprenditore di origini sudafricane ha esordito così: "Quando abbiamo creato l’azienda penso che avessimo, ed eravamo ottimisti, il 10% di possibilità di avere successo...Oggi due auto elettriche su tre, in America, sono Tesla”.

IL NUOVO SITO PRODUTTIVO AD AUSTIN


Il nuovo sito produttivo Tesla è costato 1,1 miliardi di dollari, i lavori sono iniziati a fine 2020 e sarà anche "Gigafactory" ossia non produrrà solo autovetture, ma anche motori e batterie. Insomma Tesla cerca di internalizzare ogni cosa possibile, persino la rete di distribuzione elettrica, con un concetto simile a quello di Apple. Grazie all'apertura di questo sito produttivo e di quello a Berlino in Germania, Tesla potrà raddoppiare la produzione globale di auto dopo aver chiuso un 2021 record con ben 936.000 auto prodotte. L'obiettivo dichiarato è quello raggiungere, nel giro di qualche anno, il 20% delle auto vendute a livello globale. Se non fosse Musk a prometterlo penseremmo a fantascienza. Musk ha promesso che la sede di Austin sarà "la più grande fabbrica del mondo di batterie", superando così la Gigafactory Tesla in Nevada. La scelta di Austin come luogo per la propria nuova Tesla gigafactory è stata anche agevolata da 60 milioni di dollari di agevolazioni fiscali concesse dalla contea di Travis.

TECNOLOGIA FSD, ROBOTAXI E UMANOIDI


Musk ha poi parlato della tecnologia Full Self Driving ("FSD"), che consentirebbe una guida quasi autonoma a dispetto di quello che si potrebbe pensare. Arriverà nel 2023 ed inizialmente sarà una esclusiva solo per il Nord America. Altro tema che Elon ha accennato è quello relativo ai "robotaxi": arriveranno ma non si è espresso sulle tempistiche.
In fase conclusiva Musk ha parlato forse della cosa più incredibile della serata, pur se passata un po' in sordina, ossia la realizzazione di un robot umanoide denominato "Optimus" presentato fisicamente (ma non funzionante ancora) dall'aspetto particolare visto che sarà bicolor, con corpo bianco e testa e spalle nere.
Musk ha concluso dicendo che conta di produrlo entro il prossimo anno e ha garantito che "farà cose che nessun umano è in grado di fare".
Trending