Settori in crescita

LGIM: “Le tecnologie idriche sono una buona opportunità d’investimento”

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, Aanand Venkatramanan, Head of ETFs di LGIM, fa una attenta analisi sulle opportunità d’investimento nei settori dell’acqua potabile e delle soluzioni digitali

di Francesco Rapetti 23 Marzo 2022 12:16
financialounge -  Aanand Venkatramanan acqua daily news digitalizzazione ESG LGIM
financialounge -  Aanand Venkatramanan acqua daily news digitalizzazione ESG LGIM

L'acqua potabile è un aspetto essenziale per la vita umana. Tuttavia, solo il 39% della popolazione mondiale ha a disposizione strutture igienico-sanitarie gestite in modo sicuro”, inizia così l’analisi di Aanand Venkatramanan, Head of ETFs di LGIM, evidenziando l’enorme bisogno di tecnologie idriche e soluzioni digitali per favorire e accrescere l’accesso a questa risorsa e rendere le infrastrutture idriche più efficienti. Un tema interessante per la diversificazione del portafoglio in un settore che promette performance di crescita di tutto rispetto.

UN SETTORE IN FORTE CRESCITA


Nell'analisi di LGIM relativa a questo settore a volte poco considerato, si evidenzia che nel mondo sviluppato, l'obsolescenza delle infrastrutture e l’attenzione a gestire le risorse in modo più responsabile sono due aspetti che dovrebbero permettere a questo mercato di mantenere un ritmo di crescita tra i 7,5 e i 23,1 trilioni di dollari entro il 2030. È questa la quantità di capitali necessaria per poter stare al passo con la domanda secondo Global Water Intelligence. Da questa fotografia del mercato ne consegue che le aziende che operano per consentire una produzione di acqua più economica, una distribuzione più efficiente e una migliore gestione di questa risorsa potrebbero quindi beneficiare di un aumento della domanda per le loro soluzioni e prodotti.

ELEMENTO PER DIVERSIFICARE IL PORTAFOGLIO


Per gli investitori, LGIM ritiene che il tema dell'acqua possa essere un fattore di diversificazione del portafoglio. In questo senso, il L&G Clean Water UCITS ETF di LGIM ha una sovrapposizione solo dell'1% con il mondo MSCI.
Il tema dell’acqua potabile, secondo Aanand Venkatramanan, ha tutte le carte in regola per crescere come opportunità di investimento nei prossimi anni, in particolare per quanto riguarda le tecnologie idriche innovative e le soluzioni digitali.

LE SOLUZIONI DIGITALI PER IL SETTORE IDRICO


Altro ambito interessante e contiguo a quello dell’ acqua è quello relativo soluzioni digitali per il settore idrico che si stima, secondo Emergen Research, che crescerà a un CAGR del 12,1% tra il 2020 e il 2028, evidenziando che sarà proprio la crescente digitalizzazione del mercato delle utilities a trainare la crescita in quel lasso di tempo.

GLI INVESTIMENTI IDRICI IN CRESCITA ANCHE IN ITALIA


Gli investimenti realizzati in Italia nel settore idrico, secondo i dati del Blue Book della Fondazione Utilitatis, raggiungono i 49 euro annui per abitante, in crescita del 22% dal 2017, mentre il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza destina la considerevole cifra di 4,4 miliardi per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento e la gestione sostenibile delle risorse idriche lungo l’intero ciclo. Grandi investimenti anche per la manutenzione, potenziamento e completamento delle infrastrutture di derivazione, stoccaggio e fornitura primaria al fine di raggiungere gli obiettivi indicati con il finanziamento su tutto il territorio nazionale di 75 progetti di manutenzione straordinaria, potenziamento e completamento delle infrastrutture di derivazione, stoccaggio e fornitura primaria. Queste opere hanno richiesto un investimento pari a 2 miliardi, oltre a 300 milioni di euro dedicati alla riduzione delle perdite di rete e digitalizzazione delle infrastrutture nelle regioni del Sud Italia.
Trending