Nuove tecnologie

L’ultima idea di Musk: i videogame di Steam sulle nuove Tesla

Il fondatore di Tesla vuole integrare la popolare piattaforma di videogiochi all’interno dei prossimi modelli, aprendo così la strada all’intrattenimento mobile (ma solo durante le soste)

di Mauro Speranza 24 Febbraio 2022 16:52
financialounge -  Elon Musk Smart Life Tesla
financialounge -  Elon Musk Smart Life Tesla

Da molti considerato un imprenditore ‘eccentrico’, Elon Musk non finisce mai di stupire con le sue idee innovative in campo tecnologico per le sue auto Tesla, innovazioni realizzate oppure a volte soltanto annunciate. Questa volta è il turno dei videogiochi quale prossima frontiera per i suoi veicoli elettrici, strategia da percorrere attraverso l’introduzione di Steam, importante piattaforma dedicata alla gestione e distribuzione di una vasta gamma di giochi.

STEAM SULLE AUTO TESLA


In pieno ‘stile Musk’, l’annuncio è stato fatto tramite un post pubblicato su Twitter, ormai megafono ufficiale per il Ceo di Tesla. “Stiamo lavorando per far sì che i giochi Steam possano funzionare a bordo delle Tesla. Pensiamo ad alcuni titoli selezionati per il momento ma si tratta chiaramente di un obiettivo a lungo termine”, scriveva Musk in risposta ad un altro tweet. Se già oggi è possibile ingannare il tempo con alcuni limitati giochi mentre si ricarica l’auto ai Supercharger, l’obiettivo di Musk risulta ancora più ambizioso, in quanto l’utilizzo della piattaforma Steam permetterebbe la trasformazione delle auto Tesla in vere e proprie sale giochi mobili.

UNA TECNOLOGIA PRONTA PER I VIDEOGIOCHI


Già con il lancio delle Model S e Model X 2021, il vulcanico Ceo aveva annunciato l’arrivo sulle auto Tesla di giochi AAA (prodotti da grandi società) come Cyuberpunk 2077 e The Witcher 3. La svolta è stata possibile grazie all’introduzione di un computer di bordo aggiornato con una potente GPU AMD Navi 23, capace di arrivare a 10 teraflops di potenza. La scelta appare chiaramente un lancio di sfida alla Sony, in quanto la potenza del processore eguaglia quella di una PS5, rendendo il computer montato sulle auto una console da gioco a tutti gli effetti, con grafica Next Gen e importanti titoli. Ciliegina sulla torta, l’aumento dello spazio di storage finalizzato proprio ad ospitare il maggior numero possibile di titoli di videogiochi.

LA FATTIBILITA’ TECNICA


Il sistema infotainment delle Tesla utilizza Linux, sistema che potrebbe integrarsi con SteamOS senza problemi particolari da un punto di vista tecnico. L’eventuale introduzione della piattaforma porterebbe benefici alle vetture grazie alla compatibilità con SteamDeck, la console per apparecchi portatili appena arrivata sul mercato che utilizza l’architettura AMD RDNA2, la stessa della Model S. Si tratta di un progetto ambizioso per Tesla ma mentre negli Stati Uniti sono al lavoro per rendere i videogiochi usufruibili soltanto con l’auto parcheggiata, le scelte di Musk potrebbero cambiare la carte in tavola per quanto riguarda l’intrattenimento su strada.
Trending