Nuova partnership

Il poke italiano cresce negli Usa

Poke House si espande negli States, diventando il primo azionista di Sweetfin: in programma 80 aperture per arrivare a un fatturato di 100 milioni di euro

di Fabrizio Arnhold 17 Gennaio 2022 14:35
financialounge -  Mood poke Poke House Sweetfin
financialounge -  Mood poke Poke House Sweetfin

Poke House si espande negli Stati Uniti, diventando il primo azionista di Sweetfin, la catena di ristoranti nata nel 2017 a Santa Monica che ha di fatto importato negli Usa il tipo poke hawaiano. Con questa operazione la foodtech italiana, nata nel 2018 da un’idea di due giovani imprenditori Matteo Pichi e Vittoria Zanetti, porta a 90 le insegne del gruppo.

80 NUOVE APERTURE TRA EUROPA E USA


Con ulteriori 80 nuove aperture tra Europa e Stati Uniti, Poke House punta a raggiungere così 170 negozi diretti e un fatturato superiore ai 100 milioni di euro. Nel 2021 Poke House, già presente in Italia, Spagna, Portogallo, Regno Unito e Francia con oltre 75 locali, ha chiuso il 2021 con un fatturato superiore ai 40 milioni di euro. Il nuovo piano di sviluppo prevede il supporto nell’apertura con Sweetfin, negli Stati Uniti, di 40 nuovi ristornati nei prossimi anni tra la West Coast, il Texas e l’Arizona.

IL RUOLO DELL’HOME DELIVERY


Nel Vecchio Continente l’home delivery è stata una delle chiavi di successo e avrà un ruolo primario anche nel mercato americano. “Facciamo il nostro ingresso nel mercato americano attraverso la porta principale, e attraverso un marchio iconico e amatissimo dai local che ha reso il poke di ispirazione californiana una vera e proprio istituzione', ha spiegato Matteo Pichi, co-founder e ceo di Poke House. “Siamo orgogliosi della partnership con Poke House, il brand leader del poke in Europa con una solida presenza internazionale, un incredibile tasso crescita e un forte orientamento alla tecnologia, testimoniato dagli importanti investimenti realizzati proprio in asset tech e digital”, ha dichiarato Seth Cohen, presidente e co-founder di Sweetfin. L'operazione è stata gestita dall'avvocato Giulia Bergamasco per Poke House con il supporto di Matterhorn Legal. Cooley ha invece assistito Sweetfin e i suoi fondatori.

COS’È IL POKE


Il poke è una specialità dello street food hawaiano e viene servito nelle tradizionali bowl. Si tratta di ciotole, solitamente personalizzabili con riso e pesce crudo, con pezzetti di frutta, verdure, alghe o legumi. La ricetta del poke originale prevede una base di tonno o di polpo, con riso completata con sale e alghe. Tra le variabili più apprezzate figura il salmone.
Trending