Trend fintech del 2022

Pagamenti digitali ed e-commerce: entro il 2050 addio ai contanti

Secondo le previsioni di SumUp, fintech che offre soluzioni digitali cashless per Pmi, in futuro si pagherà con anelli, braccialetti, adesivi NFC o lenti a contatto intelligenti

di Fabrizio Arnhold 14 Gennaio 2022 - 10:57
financialounge - news
financialounge - news

Contanti addio. Il futuro sarà sempre più contactless. Anzi, proprio cashless. E c’è anche una data: entro il 2050 scompariranno le banconote, insieme a tutte le altre forme di transazione fisica, lasciando spazio a pagamenti intangibili. La previsione è quella di SumUp, società fintech che offre soluzioni digitali cashless per le piccole e medie imprese.

PAGAMENTI SEMPRE PIÙ DIGITAL


In questi due anni di Covid, alcuni trend hanno messo a segno una crescita significativa, soprattutto pagamenti digitali ed e-commerce. Secondo i dati dell’Osservatorio di SumUp, il valore del transato medio cashless, quindi di acquisti pagati senza contanti, in Italia nel 2021 è salito del 43,6%, rispetto all’anno precedente.

I TREND FINTECH DEL FUTURO


Cosa aspettarsi per il futuro? “La società diventa sempre più cashless e contactless e, parallelamente, le aziende per essere competitive saranno sollecitate ad offrire pagamenti integrati e a promuovere diversi tipi di servizi all’interno di un ecosistema di pagamento”, spiega Michael Schrezenmaier, ceo Europe di SumUp. Per sintetizzare, se volessimo individuare i trend fintech più importanti in Europa nel 2022, sicuramente c’è il contactless; soluzioni integrate per i commercianti; ecosistemi di pagamento per i consumatori ma anche sostenibilità.

QR CODE ANCHE PER PAGARE


La strada è segnata: nei prossimi mesi si assisterà ad una crescita ulteriore di soluzioni di pagamento e prodotti innovativi, sempre più richiesti dai consumatori. E, per ampliare il proprio business, anche le aziende dovranno intercettare queste esigenze, al fine di aumentare le vendite. Potrebbe crescere la diffusione del QR Code, ormai una consuetudine per tutti gli italiani, in tempo di green pass. Ma la tecnologia sarà utile anche per fare acquisti: scansionando un QR Code, si potrà pagare in sicurezza e direttamente dal proprio smartphone.

LA TECNOLOGIA NFC


Sempre più utenti pagano la spesa al supermercato sfruttando la tecnologia NFC (Near Field Communication). Per capirci, si tratta della tecnologia che fa funzionare Apple Pay oppure Google Pay, ossia la possibilità di pagare in farmacia o in negozio avvicinando lo smartphone o lo smartwatch al Pos, senza contatto e con più sicurezza in tempi di pandemia. “Nei prossimi tre decenni - aggiunge Michael Schrezenmaier - i progressi tecnologici nei metodi di pagamento abilitati per NFC semplificheranno ulteriormente i processi di pagamento, eliminando persino la necessità di dispositivi mobili e creando una forte spinta verso dispositivi indossabili come anelli, braccialetti, adesivi NFC o lenti a contatto intelligenti”.

LE NUOVE TENDENZE E-COMMERCE


Tra i trend che hanno ricevuto una spinta dalla pandemia, c’è anche quello degli acquisti sul web. L’e-commerce, secondo un recente sondaggio dell’Osservatorio Confimprese-Ey, resterà un’abitudine di acquisto anche nel post-Covid per il 70% degli italiani. Crescono gli acquisti online e, quindi, anche la necessità di rateizzare le spese.

PIÙ ACQUISTI ONLINE A RATE


La modalità “Buy Now Pay Later, (BNPL)”, ovvero il pagamento a rate per gli acquisti sul web, è in costante crescita: quattro italiani su dieci preferiscono non sborsare subito l’intera somma, secondo una ricerca di PayPlug, soluzione per i pagamenti online pensata per le Pmi. Chi effettua un acquisto su internet potrà pagare in 3 o 4 rate, per importi superiori ai 100 euro e fino a 3mila euro, con carte di credito e debito. Ovviamente contactless.
Trending