Boom di vendite nel 2021

Lo champagne fa gola a sempre più investitori, ma occhio ai prezzi

L'anno della pandemia ha visto crescere la domanda di bollicine pregiate, soprattutto come investimento, e diminuire l'offerta. I rincari sono arrivati fino all'80%

di Annalisa Lospinuso 13 Gennaio 2022 - 13:08
financialounge - news
financialounge - news

Lo champagne è ottimo non soltanto da bere ma anche come investimento. Cresce, infatti, l’interesse per il vino con le bollicine più famoso al mondo da parte di chi vuole diversificare i propri investimenti e decide di puntare su questo settore. Le performance dello champagne sono sotto gli occhi di tutti e sono state misurate da un indice, Champagne 50 di Liv-ex, che ha mostrato un’impennata nel 2021, come ha fatto notare il Financial Times.

PREZZI IN ASCESA


I prezzi dello champagne sono aumentati del 33,7% nei primi 11 mesi di quest’anno, come si vede dallo Champagne 50 di Liv-ex. Più della metà dei guadagni dell’indice dello champagne di quest’anno è stata realizzata durante i mesi di ottobre e novembre. A determinare l’impennata dei prezzi è stato l’aumento della domanda non supportato da quello dell’offerta.

DOMANDA CRESCENTE


La domanda è stata sostenuta dal crescente interesse verso un settore che dà buoni margini di rendimento e dall'aumento dei cosiddetti Grower Champagnes, vini artigianali prodotti dalla stessa tenuta che possiede i vigneti dove vengono coltivate le uve. Due esempi su tutti, citati dal Financial Times, sono gli champagne d’annata come Dom Pérignon 2008 e Krug 2000 che hanno visto schizzare in alto il loro prezzo, sovraperformando le azioni globali. L'attenzione verso l'acquisto di champagne va di pari passo con smania di rendimenti che ha portato gli investitori a rivolgersi a classi di attività precedentemente trascurate.

LE PERLE DELLO CHAMPAGNE


Il recente arrivo sul mercato della fascia alta 2008 e delle annate pregiate come il 2012 hanno attirato l’interesse dei buyer, secondo Justin Knock, direttore di Oeno Group. L’offerta, invece, è stata scarsa soprattutto dopo la decisione dell’associazione di categoria dello champagne di ridurre la produzione durante la pandemia. Anche il raccolto non è stato generoso a causa del gelo e della muffa. Tra i marchi più ricercati c'è Salon 2002, il cui prezzo è aumentato dell’80% a circa 10 mila sterline per 12 bottiglie, secondo Liv-ex. Cristal Rose 2008 di Louis Roederer è aumentato del 60%, Dom Pérignon 2008 del 46% e Krug 2000 è balzato del 62%.
Trending