Transizione green

Piano ESG 2025, così Amundi accelera sulla transizione ambientale equa

Presentata la nuova strategia degli investimenti sostenibili che punta ad allineare tutti gli obiettivi dei propri stakeholder: investitori, imprese, dipendenti e azionisti

di Leo Campagna 10 Dicembre 2021 18:30
financialounge -  Amundi decarbonizzare ESG gestione passiva Net Zero sostenibilità
financialounge -  Amundi decarbonizzare ESG gestione passiva Net Zero sostenibilità

Fin dalla sua costituzione nel 2010, Amundi ha fatto degli investimenti responsabili uno dei suoi pilastri fondanti al punto di diventare leader europeo in questo ambito con oltre 800 miliardi di euro di masse gestite con un approccio ESG (Environment, Social, Governance).

UN PUNTEGGIO ESG PIU’ ELEVATO DEL BENCHMARK


Una leadership negli investimenti responsabili sia con soluzioni di risparmio e investimento, sia tramite voto ed engagement nei confronti delle aziende. “Il 100% dei nostri fondi aperti a gestione attiva incorporano criteri ESG e puntano a ottenere un punteggio ESG più elevato del benchmark. Nell’ambito della gestione passiva, invece, i prodotti caratterizzati da investimenti responsabili sono balzati dai 19 miliardi di euro nel 2018 agli attuali 80 miliardi di euro, spinti dallo sviluppo di un'offerta di tipo ESG e sul clima” fanno sapere gli esperti di Amundi.

NEL 2020 AMUNDI HA VOTATO IN OLTRE 4.000 ASSEMBLEE SOCIETARIE


Per quanto concerne invece il voto ed engagement nei confronti delle aziende, i punti distintivi di Amundi riguardano l’analisi sistematica del livello del contributo delle aziende alle questioni ambientali e sociali. ”Nel 2020 Amundi ha votato in oltre 4.000 assemblee societarie annuali e ha avviato un dialogo sulla transizione energetica e il cambiamento climatico con 472 aziende” riferiscono i manager della casa d’investimento.

NET ZERO ASSET MANAGER INITIATIVE


Dopo aver aderito alla Net Zero Asset Managers Initiative nel luglio 2021, Amundi ha presentato un nuovo piano d'azione 2022-2025 per un percorso più veloce verso la decarbonizzazione, con tre obiettivi: “Impegnarsi affinché le sue soluzioni di risparmio progrediscano ulteriormente nell’investimento responsabile. Chiedere a un numero maggiore di imprese di definire strategie credibili di allineamento all'obiettivo Net Zero 2050. E, al terzo punto, assicurare il supporto alle nuove ambizioni da parte dei propri dipendenti e degli azionisti” sottolineano i professionisti di Amundi.

SOLUZIONI DI RISPARMIO E TECNOLOGICHE


Nell’ambito delle soluzioni di risparmio e tecnologiche, Amundi intende introdurre un nuovo rating di transizione ecologica che valuti l’impegno delle aziende per decarbonizzare i loro processi operativi e lo sviluppo di attività sostenibili, da applicare a 400 miliardi di euro di fondi aperti a gestione attiva. L’obiettivo consiste pure nel disporre di fondi aperti in tutte le asset class con un obiettivo di investimento Net Zero 2050 e di raggiungere 20 miliardi di euro di patrimonio in fondi ad impatto. Inoltre il 40% della propria gamma di fondi passivi dovrà essere composto da fondi ESG. “Ci proponiamo peraltro di sviluppare Alto Sustainability, una soluzione tecnologica di analisi concepita per supportare gli investitori nel prendere decisioni valutando l'impatto sociale e ambientale del loro portafoglio” argomentano gli esperti di Amundi.

COLLABORARE CON ULTERIORI 1.000 AZIENDE


La casa d’investimento intende inoltre collaborare con ulteriori 1000 aziende per definire strategie credibili per ridurre le emissioni di gas serra, e per collegare a queste strategie di pacchetti retributivi del management. Inoltre, dal prossimo anno, Amundi intende escludere dai portafogli le aziende che generano oltre il 30% della loro attività dalla produzione di petrolio e gas non convenzionali.

PIANO ESG 2025


Allo stesso modo, c’è l’impegno a tener conto del grado di raggiungimento di questi obiettivi ESG (peso del 20% sul totale dei criteri) nel calcolo dei KPI relativi al raggiungimento degli obiettivi da parte dei 200 dirigenti più alti in grado. “Il nostro nuovo "Piano ESG 2025" è ancora più impegnativo e punta ad allineare tutti i nostri stakeholder: investitori, imprese, dipendenti e azionisti. L'accelerazione dei nostri impegni ESG sarà la principale leva di crescita di Amundi in tutto il mondo" ha dichiarato Valérie Baudson, Chief Executive Officer di Amundi.
Trending