Novità nel settore viaggi

Torna in Italia il treno Orient Express

Il veicolo di lusso di Agatha Christie tornerà a viaggiare dal 2023 attraversando 14 regioni italiane e coprendo tre destinazioni internazionali (Roma, Parigi, Istanbul)

di Annalisa Lospinuso 10 Dicembre 2021 - 9:17
financialounge - news
financialounge - news

C’è chi ricorderà i gialli di Agatha Christie e chi penserà alla canzone di Mina. Senz’altro il termine Orient Express è molto evocativo. Ora il famoso treno a lunga percorrenza, messo in servizio dalla Compagnie Internationale des Wagons-Lits che collegava Parigi Gare de l'Est a Costantinopoli (l’odierna Istanbul) tra il 1883 e il 1977, tornerà dal 2023 sui binari italiani con il nome “La Dolce Vita”.

IL NUOVO ORIENT EXPRESS


Il veicolo, fondato da Georges Nagelmackers e diventato famoso in letteratura, attraverserà 14 regioni italiane e tre destinazioni internazionali che collegheranno Roma a Parigi, Istanbul e Spalato per regalare un’esperienza di viaggio di lusso. Il servizio sarà svolto in partnership con Trenitalia e la Fondazione Fs Italiane, per offrire un nuovo concetto di “turismo lento” ed ecosostenibile alla scoperta di strade dimenticate, località intime e borghi nascosti.

LEGAME CON IL TERRITORIO


Ben diverso dall’alta velocità, infatti, l’Orient Express viaggerà attraverso oltre 16 mila chilometri di linee ferroviarie, che per settemila chilometri non sono elettrificate e rappresentano un “legame profondo con il territorio e la storia dell'Italia”, spiegano i promotori.

LA DOLCE VITA


Ogni convoglio avrà 12 cabine Deluxe, 18 Suites e 1 Honor Suite, che insieme al ristorante si propongono di “celebrare la creatività e l'arte, ispirandosi alle influenze dei grandi maestri del design italiano degli Anni '60 e '70”. La livrea e gli arredi interni sono progettati da Dimorestudio, lo studio internazionale di architettura e design fondato da Emiliano Salci e Britt Moran nel 2003. “Il treno La Dolce Vita - spiegano i promotori - offrirà un'esperienza di viaggio senza uguali”, rendendo omaggio alla Dolce Vita romana, periodo storico di grande fervore eclettico e artistico che iniziò in Italia negli anni '60.
Trending