Dal 3 dicembre

Datrix sbarca su Euronext Growth Milan

L’ammissione segue il collocamento di 3,66 milioni di azioni ordinarie di nuova emissione, al prezzo unitario di 4,10 euro, per un controvalore complessivo pari a circa 15 milioni di euro

di Redazione 2 Dicembre 2021 11:03
financialounge -  borsa Datrix Euronext Growth Milan intelligenza artificiale IPO smart
financialounge -  borsa Datrix Euronext Growth Milan intelligenza artificiale IPO smart

Datrix, gruppo tecnologico che opera nel settore dell’analisi dei Big Data, ha avuto l’ok di Borsa Italiana all’ammissione su Euronext Growth Milan (ex Aim): il debutto è in programma venerdì 3 dicembre. Il lotto minimo di negoziazione è di 500 azioni.

IL COLLOCAMENTO


L’ammissione è avvenuta a seguito del collocamento rivolto a investitori qualificati, italiani ed esteri, di complessive 3,66 milioni di azioni ordinarie di nuova emissione al prezzo unitario di 4,10 euro, per un controvalore complessivo pari a circa 15 milioni di euro, a seguito di un aumento di capitale. Datrix ha emesso azioni ordinarie e azioni a voto plurimo, che danno diritto a 3 voti ciascuna, e che per l’effetto dell’operazione saranno ammesse a negoziazione su Euronext Growth Milan tutte le 8.934.600 azioni ordinarie (includendo anche le azioni emesse nel contesto dell’aumento di capitale), mentre le 6.955.500 azioni a voto plurimo non saranno ammesse alle negoziazioni.

QUATTRO SEDI IN ITALIA


Il gruppo tecnologico ha quattro sedi in Italia (Milano, Roma, Cagliari e Viterbo) e una negli Stati Uniti. Conta oltre 300 clienti attivi e sviluppa in particolare soluzioni basate su Intelligenza Artificiale e di Augmented Analytics e Modelli di Machine Learning per la crescita data-driven delle aziende. Il valore differenziante nasce anche dall’integrazione di dati di diversa natura e provenienza: online e offline, interni ed esterni, strutturati e non strutturati, ossia estratti da fonti testuali, immagini, video.

CONTINUARE A CRESCERE


Lo sbarco in Borsa è finalizzato ad ottenere nuove risorse da destinare alla crescita. “Internazionalizzare ancora di più Datrix, in particolare con l’espansione nel mercato Usa e con lo sviluppo di partnership di distribuzione delle nostre soluzioni in una logica di forte scalabilità”, commenta Fabrizio Milano d’Aragona, co-fondatore, presidente e ad di Datrix. “Le altre finalità mirano a portare l'Intelligenza Artificiale non solo alle grandi aziende, ma anche alle PMI e continuare a investire in ricerca e sviluppo, visto che siamo già impegnati in 5 progetti europei di cui 3 in ambito biomedico”.

NUOVE ACQUISIZIONI


L’intento è procedere a nuove acquisizioni per rafforzare le quattro aree in cui è operativa Datrix. “Tutto è stato e sarà possibile grazie innanzitutto alla passione per il lavoro di ognuno dei dipendenti della capogruppo e delle nostre tech company 3rdPlace, ByTek, FinScience, PaperLit e Adapex e ai nostri clienti”, aggiunge Fabrizio Milano d’Aragona. “La nostra gratitudine va poi al management, ai membri del Cda e al collegio sindacale, ai primi azionisti che hanno affiancato in questi anni i fondatori e alla collaborazione preziosa dei nostri advisor per la quotazione”.

IL RUOLO DI ADVISOR E GLOBAL COORDINATOR


Alantra ha svolto il ruolo di Euronext Growth Advisor e Global Coordinator, lo Studio Gianni & Origoni ha agito in qualità di deal counsel, Urania Corporate Finance ha agito come financial advisor, DMG&Partners come consulente fiscale, BDO Italia S.p.A. in qualità di società di revisione per la predisposizione del Documento di Ammissione e Spriano Communication ha agito come advisor di comunicazione.
Trending