Always on

Smartphone, ecco a che età i giovani iniziano ad usarlo e come

Il 37 per cento degli italiani hanno avuto il cellulare in età scolare e 6 su 10 va a dormire con lo smartphone: ecco come lo usano e quali sono le paure legate al dispositivo

di Fabrizio Arnhold 2 Settembre 2021 - 9:29
financialounge - news
financialounge - news

Sei su dieci vanno a dormire con il cellulare e il 37% lo ha avuto in età scolare. Bambini o ragazzi, quando arriva il momento di avere il primo smartphone? Secondo un’indagine di Facile.it, realizzata da Research e Norstat, sono 563mila gli italiani oggi adulti che hanno avuto il cellulare in età scolare. Non serve molto sforzo per immaginare che oggi questa età media si sia notevolmente ridotta.

DOVE LO USANO


Chi ha ricevuto il cellulare in età scolare lo usa con più frequenza a letto. Sei rispondenti su 10, infatti, vanno a dormire con il cellulare in mano. Si tratta di una cattiva abitudine che può incidere, negativamente, sulla qualità del sonno, ma che nasconde anche una insidia più preoccupante, ossia il pericolo di isolamento dalla famiglia e dalla realtà circostante. Dopo il letto c’è il bagno: in questa area della casa, più di un rispondente su tre dichiara di utilizzare regolarmente lo smartphone.

COME LO USANO


Ormai il telefono mica si usa più solo per telefonare. Resta comunque una attività ancora diffusa, soprattutto videochiamare e mandare messaggi: utilizzano queste funzionalità il 74,5% del campione intervistato. Ma sale anche l’utilizzo dei social network, con il 62% dei rispondenti che ha ammesso di usare per svago e in modo ricorrente app come Facebook, Twitter, Instagram e Tik Tok.

LA FUNZIONE CHE NON PUÒ MANCARE


Sempre in ottica social, la funzione più apprezzata dello smartphone è la fotocamera: il 47% dei rispondenti ha dichiarato che non potrebbe proprio farne a meno. Il 43% del campione, invece, ha detto di usare spesso il cellulare per ascoltare musica, tra servizi streaming e brani salvati sul dispositivo.

LA PAURA PIÙ GRANDE?


Tra le curiosità del sondaggio, ci sono le paure più grandi legate allo smartphone. Al primo posto c’è il timore di perderlo (47%), poi quello di romperlo (42%) o di perdere i dati (35%). Ma a terrorizzare maggiormente i giovani non è tanto il danno materiale, bensì l’idea di restare senza dispositivo e quindi “offline” dal mondo virtuale.
Trending