In arrivo Spaces

Twitter introduce gli audio e manda in pensione Fleet dopo meno di un anno

La piattaforma social di Jack Dorsey ha deciso di chiudere il servizio Twitter Fleet e sostituirlo con un servizio di audio chiamato Spaces

di Mauro Speranza 21 Luglio 2021 - 12:23
financialounge - news
financialounge - news

Quando il CEO Jack Dorsey lanciò il servizio Twitter Fleet, probabilmente non si aspettava una vita così breve per le "storie" del popolare social network. Il fallimento di Fleet, però, ha spinto la società a fare una rapida marcia indietro e dal 3 agosto questo questo servizio verrà eliminato dalla piattaforma per essere sostituito dagli "Spaces", ovvero gli audio pensati per rincorre il successo di Clubhouse.

LE STORIE DI FLEET E IL LORO FALLIMENTO


Solo lo scorso 17 novembre 2020, Twitter annunciava dal suo blog la nascita di Fleet, un mezzo per i suoi utenti realizzato per esprimere i loro pensieri meno duraturi e privi della pressione di pubblicarli definitivamente nella conversazione pubblica. Si tratta di 'storie' che durano solo 24 ore per poi sparire, rappresentando l'alternativa a quelle di Snapchat, Instagram, Facebook e altri social della concorrenza.

"PENSIERI FUGACI"


“Abbiamo creato Fleet come un modo effimero e a bassa pressione per le persone di condividere i loro pensieri fugaci”, spiegavano dal blog della società, aggiungendo che l'obiettivo era quello di “aiutare più persone a sentirsi a proprio agio nell’unirsi alla conversazione su Twitter”.

DOPO OTTO MESI


A meno di otto mesi dal lancio, da Twitter hanno ammesso che il sevizio non ha portato il risultato sperato in termini di iscritti: “Da quando abbiamo presentato Fleet a tutti, non abbiamo visto un aumento del numero di nuove persone che si uniscono alla conversazione con Fleets come speravamo“.

https://twitter.com/Twitter/status/1415362679095635970

ARRIVANO GLI SPACES


Preso atto del fallimento di Fleet, Twitter ha deciso di toglierli dalla barra superiore delle app mobile, facendo spazio ad un'altra funzione, gli Spaces, ovvero gli spazi audio. La scelta arriva dopo che Clubhouse, al quale si ispirano, aveva rifiutato l'offerta di Dorsey da 4 miliardi di dollari per acquisire la startup.

LA SPERIMENTAZIONE


Twitter ha lavorato diversi mesi su questa funzione, con una fase di sperimentazione nel corso della quale i test sono stati resi disponibili per tutti a fine marzo 2021. Tra le idee future per monetizzare gli Spaces resta anche l'ipotesi di far pagare agli utenti un biglietto d'ingresso alle chat audio.
Trending