BlackRock: azioni cicliche vicine al picco, prendere profitto dai titoli bancari

L'analisi
di Virgilio Chelli 11 Luglio 2021 - 9:30

BlackRock Fundamental Equities vede nelle preoccupazioni per l’inflazione anche nuove opportunità per gli investitori per entrare su aziende con prospettive di crescita nel lungo termine. Focus sulla sostenibilità

La forte ripresa ha avuto un impatto importante sui ricavi delle aziende dello S&P 500 che nel 90% dei casi hanno battuto le aspettative degli analisti, come hanno fatto anche quasi il 75% di quelle dell’indice STOXX Europe 600. Le azioni value hanno guadagnato più del doppio delle loro controparti growth in Europa dagli annunci dei vaccini di novembre, aiutate anche dalle crescenti preoccupazioni per l’inflazione. Ma ora le valutazioni di alcune aziende cicliche si avvicinano al loro potenziale di picco, mentre la volatilità indotta dall’inflazione crea opportunità per aziende di lungo termine.

PRESSIONE INFLAZIONISTICA TRANSITORIA

Sono le conclusioni cui giunge lo Stock Market Monitor a firma di Nigel Bolton, Co-CIO di BlackRock Fundamental Equities, che individua anche l’inizio di un trend di ‘costruzioni sostenibili’ a beneficio di alcuni titoli selezionati. Bolton crede che la pressione al rialzo dei prezzi sia in gran parte transitoria e che l’offerta dovrebbe lentamente raggiungere l’impennata della domanda guidata dalle riaperture. Dati gli impressionanti guadagni dei titoli ‘value’ e la velocità a cui il ciclo economico sta progredendo, per Bolton è un buon momento per ruotare da alcune società che hanno beneficiato delle aspettative di inflazione e ripresa verso aziende che hanno sempre primeggiato nel lungo termine.

POTENZIALE DEI CICLICI PREZZATO

Secondo l’esperto di BlackRock infatti, la maggior parte del movimento verso i titoli ciclici è avvenuta, con il potenziale di rialzo dei bancari limitato anche dai tassi bassissimi delle banche centrali, per cui propende per prendere profitto come anche su alcuni dei vincitori del primo ciclo, come i produttori di camion e prodotti chimici, mentre vale la pena di ruotare su alcuni dei ritardatari come i farmaceutici e la tecnologia. Sono business che recentemente hanno sottoperformato e offrono valutazioni interessanti e flussi di cassa che dovrebbero permettere di resistere a qualsiasi incertezza sulla fine delle politiche ultra accomodanti.

PUNTARE SULLE AZIONI CHE BENEFICIANO DEI TREND DI LUNGO TERMINE

Secondo Bolton le fluttuazioni a breve vanno usate per aggiungere in portafoglio titoli che beneficino delle tendenze a lungo termine nella tecnologia e nella sostenibilità. L’esperto di BlackRock sottolinea anche il tema della sostenibilità sempre più importante e favorisce le aziende eoliche e solari che hanno il dominio del mercato e possono trasferire i costi crescenti delle materie prime come l’acciaio. La chiave, per Bolton, è identificare aziende che possono controllare i margini e investire per mantenere il vantaggio competitivo nel tempo, cavalcando le turbolenze del mercato.

CERCARE TREND ANCORA INIZIALI DI SOSTENIBILITÀ

Sulla sostenibilità in particolare, uno degli obiettivi principali di BlackRock Fundamental Equities, Bolton invita a ricercare tendenze ancora in fase iniziale e le aziende destinate a giocare un ruolo importante per gli anni a venire. Una di queste è rappresentata dagli edifici sostenibili, destinati ad avvantaggiarsi degli ambiziosi obiettivi della UE di riduzione delle emissioni, in quanto oggi il settore rappresenta il 40% del consumo di energia in Europa e, per raggiungere l’obiettivo di Bruxelles potrebbero essere necessari ogni anno per i prossimi nove anni 90 miliardi di investimenti pubblici e privati, secondo le stime di BlackRock.

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI

Bolton prevede che le emissioni degli edifici vengano ridotte con ristrutturazioni più che con ricostruzioni, con un ruolo chiave del sostegno finanziario pubblico. Efficienza energetica e miglioramento della produttività degli edifici rispetto all’energia usata sono le due strade indicate da Bolton, che suggerisce di andare alla ricerca di aziende ancora poco conosciute per le credenziali ESG, che gestiscono aspetti di efficienza energetica, e che ancora non si riflettono nei prezzi azionari. Queste aziende potrebbero essere le più grandi vincitrici, conclude Bolton, visto che non sono ancora sotto i riflettori.

Financialounge - Telegram