Per un pianeta sicuro e sostenibile AllianzGI rafforza le restrizioni sul carbone

La nuova politica
di Redazione 8 Luglio 2021 - 20:00

L’azienda s’impegna a non investire né in società che generano più del 30% dei ricavi annui estraendo carbone termico, né in quelle che sviluppano armi

Allianz Global Investors, uno dei principali asset manager attivi a livello mondiale, annuncia l’introduzione di una politica di esclusione globale che comprende disposizioni specifiche per il settore del carbone. Un’iniziativa che dimostra, ancora una volta, quanto l’impegno dell’azienda nell’affrontare il cambiamento climatico sia deciso e costante.

LA NUOVA STRATEGIA

La nuova politica prevede l’impegno di AllianzGI a non investire in società che generano oltre il 30% dei ricavi annui dall’estrazione di carbone termico, né in aziende che basano oltre il 30% della generazione di elettricità sul carbone. Una strategia cruciale, nell’ottica della transizione a un’economia a basse emissioni, che la società intende mettere in atto a partire da dicembre 2021 applicandola a tutti i “fondi proprietari” che gestisce. Non solo. Nelle intenzioni di AllianzGI sarà la politica standard anche per tutti i nuovi fondi e mandati lanciati a partire dal 2022.

L’IMPEGNO DI ALLIANZGI PER CONTRASTARE LO SVILUPPO DI ARMI

Un altro obiettivo della nuova politica aziendale è quello di contrastare la produzione e l’impiego di armi come le bombe a grappolo e le mine antiuomo. La società, dunque, non investirà in aziende coinvolte nello sviluppo, nell’utilizzo, nella commercializzazione e nella distribuzione di mine antiuomo, bombe a grappolo, armi biologiche, chimiche e nucleari in violazione del TNP (Trattato di non proliferazione nucleare), nonché di armi all’uranio impoverito.

OBIETTIVO: NET ZERO ENTRO IL 2050

In merito a questo nuovo importante capitolo dedicato all’impegno per un pianeta sostenibile e sicuro, Deborah Zurkow, Global Head of Investments di AllianzGI, commenta: “Grazie alla nuova politica sul carbone intendiamo posizionare i portafogli nella direzione della transizione a un’economia a basse emissioni, e siamo fiduciosi circa l’allineamento tra i nostri obiettivi e le attese della clientela. AllianzGI è membro della Net Zero Asset Manager Initiative ed è impegnata a dotarsi degli strumenti necessari per raggiungere l’obiettivo di azzerare le emissioni nette di gas serra nel 2050 o prima, in linea con gli interventi globali volti a limitare l’aumento della temperatura terrestre a 1,5°C. La strategia di disinvestimento dalle aziende esposte al carbone rappresenta un ulteriore passo per contribuire ad affrontare le sfide legate al cambiamento climatico, sottolineando ancora il nostro impegno nell’investimento responsabile”.

Financialounge - Telegram