E-commerce

Facebook collega Shops a Whatsapp e Marketplace

La società di Mark Zuckerberg annuncia novità per una maggiore integrazione tra i suoi social per le aumentare le vendite online

di Mauro Speranza 1 Luglio 2021 - 8:49
financialounge - news
financialounge - news

L'app per gli acquisti online 'Shops' verrà collegata direttamente a Whatsapp e al Marketplace di Facebook. Ad annunciarlo è stato lo stesso fondatore e CEO del celebre social network, Mark Zuckerberg, in uno suo post pubblicato nei giorni scorsi.



Shops è lo strumento di proprietà di Facebook che permette a chiunque di creare un negozio online personalizzato e finora era collegato in maniera unificata su Facebook, Instagram e Marketplace. Pertanto, un negozio virtuale creato su uno di questi social risulta visibile anche sugli altri, mentre presto si aggiungerà anche Whatsapp.

LE NOVITÀ PER WHATSAPP E MARKETPLACE


Lo stesso Zuckerberg è poi intervenuto nei commenti dello stesso post per specificare meglio le funzioni pensate per gli utenti. Shops non verrà solo reso disponibile su Whatsapp, ma “quando i clienti visualizzano un negozio su WhatsApp, avranno la possibilità di chattare con un’azienda prima di acquistare qualcosa”. Secondo quanto spiegato da Zuckerberg, “più di un miliardo di persone utilizzano Marketplace ogni mese”, pertanto la società sta cercando di rendere “più facile per le aziende portare i loro negozi in Marketplace per raggiungere ancora più persone”.

INSTAGRAM VISUAL SEARCH E SHOPS ADS


Tra le novità annunciate c'è Instagram Visual Search, la nuova funzione di ricerca visiva basata sull'Intelligenza Artificiale che aiuta a scoprire i prodotti in base alle immagini. “Molte scoperte nello shopping iniziano con la ‘scoperta visiva’”, spiega Zuckerberg. “Vedi qualcosa che pensi sia fantastico e poi, magari, decidi di saperne di più e vedere altri prodotti simili, oppure capire come fare per ottenere quell’oggetto. E qui entra in ballo la nostra intelligenza artificiale”. Per quanto riguarda Shop Ads, infine, Zuckerberg ha spiegato che la società sta lavorando per lanciare “nuovi annunci per personalizzare l'esperienza d'acquisto e indicare una collezione curata da un negozio”.

FACEBOOK PUNTA SEMPRE PIÙ SUL COMMERCIO ONLINE


Se la pandemia da coronavirus aveva bloccato le attività economiche locali, gli acquisti online erano decollati e Facebook decise di accelerare il lancio di Shops per aiutare le imprese ad affrontare questo nuovo modo di vivere gli acquisti da parte degli utenti. Secondo Zuckerberg, questo andamento non è destinato ad esaurirsi. “Crediamo che il passaggio allo shopping online, e social-first, non sia temporaneo”, spiega una nota. “Un consumatore su tre, a livello globale, afferma di voler passare meno tempo in negozio anche dopo la fine della pandemia, e quasi tre quarti dichiarano di trarre ispirazione per lo shopping da Facebook, Instagram, Messenger o WhatsApp. Continueremo a sostenere la ripresa economica facendo ulteriori investimenti in Shops e rinunciando a richiedere commissioni alle aziende fino a giugno 2022", concludono da Facebook, sottolineando che oggi, ci sono più di 300 milioni di visitatori mensili su Shops e più di 1,2 milioni di Shops attivi mensilmente.
Trending