Wall Street apre in rialzo, l’inflazione non fa paura

La Borsa americana
di Fabrizio Arnhold 25 Giugno 2021 - 16:15

Apertura in positivo per la Borsa di New York, con gli indici che festeggiano l’accordo per il piano Biden. Bene il settore del credito dopo i risultati sugli stress test

Apertura in positivo per la Borsa di New York, dopo l’analisi su inflazione, spesa e reddito dei consumatori pubblicati oggi. A dare sostegno agli indici sono l’accordo raggiunto sul piano per le infrastrutture dal presidente Usa, Joe Biden e da un gruppo di senatori bipartisan. Il Dow Jones guadagna 135,98 punti (+0,40%), l’indice S&P 500 in rialzo di 7,37 punti (0,17%), festeggia la migliore settimana di guadagni da aprile, e il Nasdaq guadagna 30,91 punti (0,22%).

INFLAZIONE IN AUMENTO

Non si ferma la risalita dell’inflazione. L’indice PCE core, l’indicatore preferito dalla Fed, è aumentato del 3,4% dal 3,1% su base annuale. Su base mensile, l’indice di inflazione PCE è aumentato dello 0,4% a maggio, mentre il PCR core è aumentato dello 0,5% a maggio, entrambi al di sotto delle previsioni degli economisti.

STABILE LA SPESA DEI CONSUMATORI

Negli Stati Uniti la spesa dei consumatori è rimasta stabile a maggio. Gli economisti si aspettavano che il reddito scendesse del 2,7%, mentre la spesa dovrebbe aumentare dello 0,4%. Il piano infrastrutturale di Biden, spostandoci sul piano politico, prevede una spesa di quasi mille miliardi di dollari, in cinque anni, con progetti di rinnovamento della rete elettrica e della banda larga, oltre a interventi su strade e trasporti. L’obiettivo è creare nuovi posti di lavoro e aumentare la competitività nei confronti della Cina.

STRESS TEST SUPERATI

Dopo i buoni risultati ottenuti dai 23 istituti di credito Usa negli stress test della Fed, la Banca centrale ha annunciato che i limiti temporanei al pagamento dei dividendi e al riacquisto di azioni proprie delle maggiori banche possono terminare il 30 giugno. Non si ferma la spinta del greggio, con il petrolio Wti al Nymex che è in rialzo dello 0,31%, con un barile che viene scambiato a 73,53 dollari.

Financialounge - Telegram