Healthcare

L'impegno di Etica Sgr per l'accesso alle cure medicali in tutto il mondo

L'accesso globale per tutti alle cure mediche e ai farmaci è diventato un punto cruciale anche nel settore degli investimenti, anche attraverso l'impulso dell'emergenza pandemica

di Redazione 18 Giugno 2021 10:38
financialounge -  accesso alle cure Aldo Bonati cure mediche ESG Etica Sgr healthcare
financialounge -  accesso alle cure Aldo Bonati cure mediche ESG Etica Sgr healthcare

Secondo l'aggiornamento dell'Access to Medicine Index Investor Statement 2021, nel 2019 due miliardi di persone nel mondo non avevano accesso ai farmaci necessari, un numero che che ad oggi non ha subito grandi variazioni. Per questo più della metà delle aziende farmaceutiche ha predisposto una strategia per l’accesso ai farmaci che si lega a obiettivi sostenibili. Etica Sgr è in prima linea nel combattere le diseguaglianze legate alle cure mediche.

RICERCA E SVILUPPO


La pandemia ha riacceso l'attenzione sulla salute delle persone e sulle chiare diverse velocità di una società globale in cui alcune nazioni restano a margine con difficoltà di approvvigionamento di farmaci e cure anche molto essenziali. Ricerca e sviluppo diventano fondamentali, ma anche un impegno pratico e concreto nella redistribuzione delle risorse mediche è anche fondamentale. In questo contesto, lo studio di Access to Medicine, conferma che, su un campione di 20 aziende, otto hanno già in fase di sviluppo strategie per la distribuzione di farmaci in paesi a medio e basso reddito e, rispetto al 2018, si contano 15 nuovi modelli di business pensati per fasce di popolazione finora escluse.

ANCORA MOLTO DA FARE


Tra le priorità indicate dall’omonima Access to Medicine Foundation, organizzazione no profit fondata nel 2003, di cui Etica Sgr fa parte, si annoverano l’impegno su tematiche di salute globale e su una maggiore diffusione di farmaci e servizi nei paesi a reddito medio-basso. Se è vero che nell’ultimo anno sono partiti un totale di 63 progetti di ricerca e sviluppo per il contrasto al Sars-Cov2, resta però la tendenza ad applicarsi al problema quando già manifesto. L’attività di ricerca per vaccini e farmaci contro altri patogeni che potrebbero rappresentare rischio pandemico (e.g. Nipah, Zika, SARS) è infatti molto limitata. Infatti su 10 delle 16 malattie infettive emergenti  non vedono ad oggi l’attivazione di alcun piano di ricerca da parte delle 20 big della farmaceutica.

IL RUOLO ATTIVO DEGLI INVESTITORI


Gli investitori responsabili come Etica Sgr possono giocare un ruolo fondamentale in questo senso e cioè nel garantire
che le imprese farmaceutiche conducano attività di ricerca e sviluppo su priorità globali come pandemie e malattie infettive. Tra le soluzioni disponibili c'è l’attività di engagement mirata e basata sulla condivisione di obiettivi: indirizzare le giuste risorse là dove ve n’è bisogno, fornendo supporto ai sistemi sanitari locali per competenze, servizi e infrastrutture. Gli investitori istituzionali hanno impegnato sul tema oltre 18 mila miliardi di dollari.

SUPPORTO ESSENZIALE


“Le informazioni provenienti dal network Access to Medicine sono un supporto essenziale per l’engagement di Etica Sgr sull’accesso ai farmaci, un tema su cui è importante chiamare all’azione le aziende ma anche i decisori politici e i regolatori”, ha confermato Aldo Bonati, Corporate Engagement and Networks Manager di Etica Sgr. Grazie all’adesione al network, Etica Sgr ha preso parte nel 2020 a un’iniziativa insieme a un gruppo di investitori istituzionali per dialogare con alcune società farmaceutiche sul tema della cooperazione per facilitare lo sviluppo di vaccini e dispositivi in risposta all’emergenza pandemica.

 
Trending